Venerdì, 19 Luglio, 2019

Denuncia maltrattamento cavalli: braccia spezzate a stalliere

Attendere un istante stiamo caricando il video Attendere un istante stiamo caricando il video
Evangelisti Maggiorino | 04 Aprile, 2017, 23:54

Il motivo dell'aggressione sarebbe proprio il servizio di Striscia la Notizia, curato da Edoardo Stoppa, che aveva accompagnato le guardie zoofile nell'ispezione del maneggio. Questa mattina, i Carabinieri della Compagnia di Chivasso hanno eseguito due ordinanze di custodia cautelare agli arresti domiciliari, emesse dal GIP del Tribunale di Ivrea, nei confronti di C.C. e S.C. I due, titolari di un maneggio in frazione " Carolina" a Caluso, sono accusati di lesioni gravi, sequestro di persona ed estorsione tentata.

Sempre secondo quanto scrive Repubblica, si tratta di una donna, C. C., 29 anni, e del suo convivente S. C. di 63. L'aggressione è durata alcune ore, tanto che alla fine lo stalliere ha perso conoscenza. Alla presenza delle telecamere, uno degli arrestati aveva dato segni di agitazione tali da costringere le guardie zoofile a chiedere l'intervento dei Carabinieri. Gli investigatori stanno cercando eventuali carcasse di animali, che sarebbero stati sepolti in zona.

I militari evidenziano infine: "A distanza di tempo dal controllo, i due titolari hanno aggredito e picchiato con bastoni lo stalliere accusandolo di aver avvisato e richiesto l'intervento delle guardie zoofile".

Come riporta Repubblica.it, i due, secondo le accuse, hanno chiuso l'uomo nella stalla, lo hanno appeso per i piedi e continuato a picchiarlo finché non è svenuto. Lo stesso giorno, in seguito a una probabile soffiata, si era recata sul posto una troupe di Striscia la Notizia. Infine lo hanno seviziato con un "torcinaso" e poi gli hanno spezzato entrambe le braccia. I medici, non credendo alla storia inventata dalla vittima, hanno avvertito i Carabinieri, che hanno fatto scattare tutti gli accertamenti in collaborazione con il personale del Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale e Forestale Carabinieri di Torino.

Altre Notizie