Venerdì, 19 Luglio, 2019

Amici: Morgan infuriato insulta un allievo della scuola

Scontro ad Amici sulla scelta di una canzone, la sfuriata di Morgan contro un allievo: Amici 16: Morgan sbrocca con Mike Bird. «Non sai un c**** di musica»
Deangelis Cassiopea | 02 Aprile, 2017, 11:33

Virale sul web la sfuriata di Morgan contro un allievo del talent Amici.

La seconda manche inizia con l'esibizione dei due direttori artistici, poiché la prova di entrambi per la giuria è stata perfetta, preferiscono non votare e fanno rimanere le squadre in perfetta parità. Prima se l'è presa con Mike il quale si era lamentato delle assegnazioni della settimana. Di qua mi danno da tradurre un pezzo dei Pink Floyd che nessuno conosce... e devo cantare "Ci vuole un fiore"! Nessuno ci crede ma anch'io ero timida quando ero piccola...buttati! "Come c... lo canto Ci vuole un fiore?". Io sto lavorando per te?

Chi si collega con Amici 2017 soltanto in questo momento, si chiede chi è Andreas Muller, la sua età, e le curiosità della vita privata, che interessano soprattutto le fan più accanite.

Vittoria ha cercato di spiegarsi e di dire la sua per provare anche a chiedere scusa alla sua insegnante ma Veronica, almeno da quello che si è visto nel corso del day time di Real Time prima e in quello di Canale 5 dopo, non ha nessuna intenzione di ascoltare le ragioni della ballerina.

Sul web non sono mancate critiche al direttore artistico milanese. Il primo ha scatenare l'ira di Morgan è Mike Bird, che già durante la fase del pomeridiano ha dimostrato una certa propensione alla lite.

Ma la tensione è ormai alle stelle anche con il resto della squadra. "Dicono 'non mi piace quella canzone dei Pink Floyd'.dovrebbero sentirsi onorati di poter avvicinare il proprio nome a quel gruppo". "Non voglio stare con chi non vuole stare con me", ha detto "affidandola" al collega Boosta dopo le critiche della giovane sulla scelta di mandarla allo scontro finale con Michele Perniola (poi eliminato). Pur essendo molto diversi tra loro, hanno instaurato un rapporto forte basato sulla complicità e sul rispetto reciproci: i due, tra chiacchiere e risate in confessionale, raccontano pregi e difetti dell'altro dimostrando quanto si possa diventare amici pur essendo 'rivali'. Però poi aggiunge: "Sono inc****to nero, vi chiedo scusa se ho usato parole altisonanti".

Altre Notizie