Mercoledì, 23 Ottobre, 2019

Napoli-Juve. Sarri: "Dobbiamo mettere in campo la passione della città"

Higuain 'nemico numero uno', accoglienza caldissima per l'ex Napoli-Juve. Sarri: "Dobbiamo mettere in campo la passione della città"
Deangelis Cassiopea | 02 Aprile, 2017, 11:02

Una vita nuova per Higuain che si è subito abituato al candore della neve sulle Alpi dimenticando in fretta il blu intenso del Golfo partenopeo, che ha metabolizzato alla grande anche la differenza di temperatura tra le due città, che ha rinunciato in termini di decibel al frastuono del San Paolo preferendo lo spettacolo del piccolo ma quasi sempre pieno Juventus Stadium e che, soprattutto, ha scelto di lasciare una società che da troppo tempo cerca vanamente il salto di qualità puntando su un club che ha il concetto di vittoria nel suo DNA.

Sarà il portiere, ha continuato Sarri, a decidere se scendere in campo domani.

Il più recente successo della Juventus in terra campana è datato 10 gennaio 2015, quando Pogba, Cáceres e Vidal affossarono gli avversari, ai quali non bastò la rete di Britos per il momentaneo e alla fine inutile gol dell'1-1. Sicuramente comunque si tratta di una partita importante per l'economia del calcio italiano. Polemiche che hanno investito in maniera fortissima l'arbitro del match Paolo Valeri. Di seguito vi troverete tutte le informazioni su come seguire in diretta Napoli-Juventus, con le informazioni su dove vedere in tv il match, con i particolari su Rojadirecta e i dettagli per lo streaming gratis l'incontro valido per la 30a giornata del campionato di Serie A. Le vittorie sul campo valgono più dei premi. Su Albiol, il fallo è netto, con due calciatori contro uno. "A mercoledì ci penseremo dopo". Sapeva che gli sarebbe stato chiesto di Higuain e la risposta è stata pronta: "L'ho sempre detto ai ragazzi: potete andare in tutte le squadre d'Europa ma vincere qui a Napoli sarebbe qualcosa di diverso". Sarri non scioglie le riserve. Il mio ruolo? Sono pronto a cambiare posizione, anche a giocare in attacco. Il tecnico bianconero dispone però di tutti gli altri componenti della rosa.

La partita contro la Juventus sarà una sfida in cui sarà importante applicazione e continuità, concedendo poco agli attacchi bianconeri. Ma Sarri non ha dubbi: meglio pensare una partita alla volta.

Altre Notizie