Domenica, 17 Novembre, 2019

Napoli-Juve, Sarri: "Partita speciale. Con Reina decideremo cosa fare"

Il NY Times sull'accoglienza a Higuain: Napoli, Sarri: "Devo molto a Higuain, ma..."
Cacciopini Corbiniano | 02 Aprile, 2017, 05:36

"E' praticamente impossibile che perdano il titolo, poi c'è spazio alla casualità, ma non credo". Sappiamo che è una partita complicata, sappiamo che squadra andiamo ad affrontare, l'abbiamo affrontata tante volte, quindi bisogna fare una partita tosta.

Un eventuale cambio di modulo della Juve non penso che possa incidere molto sulla gara. Domani l'aspetto mentale e motivazionale sarà più importante di quello tattico. "Spero riuscirà a dimostrarlo sul campo".

Juve più forte anche politicamente, in che senso? "In tutti i sensi, in tutte le espressioni che possono portare punti ad una squadra".

C'è qualcosa che può cambiarti la vita?

Domanda finale, sul fattore che potrebbe cambiargli la vita: " E' difficile cambiare il corso della mia vita ormai, certo vincere qualche trofeo porterebbe enormi soddisfazioni. Ai miei giocatori dico sempre potete vincere ovunque ma non sarà mai come farlo a Napoli. "Nella vita si fanno delle scelte, io non entro nel merito, ho provato però a fargli capire che qui vincere è più speciale che in altri posti, lo penso davvero".

"In una stagione - ha affermato - in cui sei secondo o terzo ripensi a certi episodi e magari immagini che potevi essere più vicino. Poi se valuti il singolo episodio, ti può venire questa idea". Per noi le partite perfette non esistono e facciamo fatica a farle. Dovremo concedere poco, ma proprio nella gara di Torino la squadra ha avuto la massima efficienza. Reina? Ha un problemino al polpaccio, ha fatto differenziato, per noi è importantissimo, la decisione spetta a lui, deciderà se sarà il caso o meno. Gli esami possono essere anche strumentali ma poi contano le sensazioni del ragazzo.

All'andata lei e Higuain vi siete abbracciati. Prima delle partite non penso a niente - continua Sarri - e allo Stadium fu lui a venire verso me: "Higuain sa cosa penso, mi basta questo". Mi sono accorto di Higuain quando era ad un metro da me.

La partita contro la Juventus sarà una sfida in cui sarà importante applicazione e continuità, concedendo poco agli attacchi bianconeri. Noi domani abbiamo una partita che ci può dare un altro pezzo importante dello scudetto. "Vuole battere Allegri pure domani?"

Panchina d'oro, Allegri: "A me Allegri è simpatico, mi interssa che il Napoli vinca contro la Juventus". A Higuain voglio bene, gli devo molto, ma domani è un avversario.

ALLEGRI RECUPERA MANDZUKIC E DYBALA - Buone notizie per il tecnico bianconero, che avrà regolarmente a disposizione i due attaccanti, dopo l'infortunio di Pjaca.

Altre Notizie