Domenica, 21 Luglio, 2019

Uccide i figli a martellate e si getta da dirupo

Trento: padre uccide figli di 3 e 4 anni a martellate, poi si getta da dirupo Trento: madre trova i suoi due figli uccisi a martellate mentre il marito si suicida
Evangelisti Maggiorino | 30 Marzo, 2017, 01:25

Sarebbe legato a problemi economici il movente dell'omicidio suicidio di Trento. Due bambini di 3 e 4 anni sono stati trovati senza vita in un appartamento in via della Costituzione, massacrati a colpi di martello nel soggiorno della loro casa dal padre, che poi si è suicidato.

Gabriele, hanno spiegato gli inquirenti, svolgeva delle attività finanziarie, lavorava in casa ed era normalmente con i figli quando la moglie non c'era. Per ore, la polizia e il magistrato di turno della procura di Trento hanno ascoltato la drammatica testimonianza della donna.

Avrebbe abusato sessualmente della figlia, che ha meno di 14 anni, e del figlio, che ha meno di 10 anni. Ad ucciderli con molta probabilità è stato il padre, che poi si è gettato da una scarpata. La sua auto era stata ritrovata in precedenza nel parcheggio dell'hotel Panorama, situato nei pressi della stazione di arrivo della funivia. Sogno impossibile, dato che doveva consegnare ancora complessivi 36 mila euro e per questo aveva ricevuto l'avviso di sfratto dalla società proprietaria del complesso immobiliare: la milanese Castello Sgr che contattata si limita a un "no comment". In passato Sorrentino è stato carabiniere in servizio a Riva del Garda e, prima del congedo, aveva anche seguito un corso di elicotterista presso il nucleo di San Giacomo di Laives, a Bolzano. L'uomo si sarebbe tolto la vita gettandosi nel vuoto. Le indagini sono state avviate dopo una visita a cui la ragazzina è stata sottoposta al pronto soccorso di un ospedale, su richiesta della madre alla quale la figlia aveva raccontato che il padre le "aveva fatto del male". La donna in mattinata era uscita come sempre per andare al lavoro e ha lasciato il marito a casa con i figli. Quando è rientrata, ha scoperto che i due bimbi erano stati uccisi. I sospetti si sono subito concentrati sull'uomo e soni scattate le ricerche. Di certo, stamani la coppia intorno alle 12 avrebbe dovuto firmare il rogito per l'acquisto di alcuni appartamenti attigui alla casa di proprietà dove già abitavano e che di suo valeva oltre 1 milione di euro. "Qualche volta ci si incontrava sulla strada e lui sembrava una bellissima persona, che adorava i suoi bambini".

Altre Notizie