Lunedi, 21 Ottobre, 2019

Carceri, perquisizione all'Istituto di Cassino: trovati due cellulari nelle celle

Blitz in carcere, sequestrati cellulari usati dai boss per parlare con gli affiliati Cellulari in carcere per comunicare col clan, la scoperta
Evangelisti Maggiorino | 29 Marzo, 2017, 22:20

Utilizzavano dal carcere il telefono cellulare e lo mettevano anche a disposizione di altre detenuti. I militari dell'Arma e gli agenti della Penitenziaria hanno così rinvenuto due telefoni cellulari occultati nell'intercapedine dei termosifoni all'interno di una delle celle perquisite, muniti di schede sim e di caricabatterie. Uno di essi era stato realizzato artigianalmente sfruttando la carica residue di batterie ministilo. Si indaga per accertare come i telefoni siano entrati all'interno della struttura penitenziaria.

I due detenuti sono ritenuti vicini ai clan camorristici campani per cui non si esclude che utilizzassero gli apparecchi cellulari anche per contatti di questo tipo.

Altre Notizie