Martedì, 22 Ottobre, 2019

Italia-Albania: 1-0 La Diretta Sblocca De Rossi su rigore

Probabili formazioni Italia Albania Italia-Albania non sarà mai una partita qualsiasi
Machelli Zaccheo | 25 Marzo, 2017, 02:48

Ferme ancora a quota zero la Macedonia e il Liechtenstein.

"Al di là del valore tecnico - avverte Ventura nella consueta conferenza stampa della vigilia - affronteremo una squadra che vuole entrare nella storia, che sarà determinata e agguerrita e che potrà contare sul sostegno del proprio pubblico, che la segue in massa ovunque".

Per Buffon si tratta della 1000° partita in carriera, la numero 168 con la maglia della nazionale. "Mi aspetto un'Albania che giocherà chiusa per poi ripartire".

L'Italia scende in campo questa sera con una formazione poco sperimentale per vincere contro l'Albania di De Biasi, un osso duro. "Mi auguro una buona Italia, un'Italia al cento per cento, perché il 50-60 per cento non potrà bastare". L'Albania prova almeno ad accorciare le distanze, ma invano. Belotti viene atterrato in area, per l'arbitro è rigore: dal dischetto è chirurgico Daniele De Rossi, alla ventesima marcatura in Nazionale. La Germania, inserita nel gruppo C andrà in Azerbaijan, i tedeschi sono primi a punteggio pieno. Non solo lo stadio, anche nelle strade della citta' i vessilli delle aquile di De Biasi non mancavano e in molti, un paio d'ore prima della partita, si sono dati appuntamento sotto la statua della Liberta' in piazza Vittorio Veneto.

Passano due minuti e Belotti con un gran tiro impegna Strakosha che devia in calcio d'angolo.

Subito Albania pericolosissima, con una penetrazione dal lato di Zappacosta. Il secondo tempo inizialmente si fa notare più per il gran lancio di fumogeni e petardi da parte dei tifosi albanesi che altro, cosa che rischia di far sospendere il match.

L'Italia nel finale rallenta il ritmo del gioco e cerca di gestire il risultato.

ITALIA (4-2-4) - Buffon; Zappacosta, Bonucci, Barzagli, De Sciglio; Verratti, De Rossi; Candreva, Immobile, Belotti, Insigne.

In panchina: Donnarumma, Meret, Romagnoli, Rugani, Darmian, D'Ambrosio, Parolo, Gagliardini, Verdi, Eder, Petagna, Sansone. A disp.: Hoxha, Shehi, Alla, Aliji, Abrashi, Xhaka, Hyka, Balaj, Llullaku. Gli uomini allenati da Gianni De Biasi sono attualmente quarti, a quattro lunghezze.

Altre Notizie