Venerdì, 14 Agosto, 2020

Come vedere la partita in Tv

Cacciopini Corbiniano | 24 Marzo, 2017, 22:12

Tra pochi minuti via alla diretta live con gli aggiornamenti su Italia - Albania! E' la partita numero 1000 tra i professionisti per Buffon.

Questa speciale classifica è guidata da un altro egiziano, l'ex centrocampista Ahmed Hassan, davanti all'ex difensore messicano Claudio Suarez.

ITALIA (4-2-4) - Bonucci, Zappacosta, Barzagli, Bonucci, De Sciglio, Candreva, De Rossi, Verratti, Insigne, Immobile, Belotti. "L'Albania è una squadra di livello". Vincere sarebbe importantissimo per noi, lo stessocercherà di fare Gianni De Biasi. La sfida odierna si gioca al 'Renzo Barbera' di Palermo e comincerà esattamente alle ore 20,45 (diretta televisiva su Rai Uno).

Ventura conferma le sensazioni della vigilia, schierando il classico 4-2-4. Ventura in avanti si affida alla coppia Immobile-Belotti. Sulle fasce, nel doppio ruolo di ali di centrocampo e attaccanti aggiunti, giocheranno Insigne a sinistra e Candreva a destra. Ci vorrà grande concentrazione. "La disponibilità e la voglia di partecipare dei giocatori mi hanno molto colpito". Di fatto non ha speranze di poter ottenere una qualificazione, ma può continuare il suo processo di crescita limitando le sconfitte e guadagnando ulteriore esperienza nelle partite internazionali. Sicuramente ci sarannoalbanesi allo stadio, non so quanti saranno, ma saranno tanti. Il fischio d'inizio sarà alle 20:45 e chi non sarà a casa potrà vedere Italia-Spagna in streaming oppure seguirla per radio. "Spagna-Israele? Sarà temibile per gli spagnoli".

Italia e Albania si sono incontrate solo una volta, nel novembre 2014: in amichevole gli Azzurri ebbero la meglio grazie al gol di Okaka. La gara si disputò a Genova e l'incasso della partita venne devoluto nei confronti della popolazione ligure colpita dall'alluvione.

Che accoglienza si aspetta al Barbera? In quell'occasione non è escluso che possano trovare spazio anche gli esordienti Petagna e Verdi; il centravanti rappresenta l'ennesima espressione (insieme all'altro debuttante Spinazzola) del miracolo atalantino della stagione in corso ed è caratterizzato più dalla generosità verso i compagni di reparto, che dalla cattiveria sotto porta.

Giochiamo a Palermo per un semplice motivo: è una città che storicamente non ha mai deluso sotto l'aspetto del calore del pubblico quando ha ospitato le partite della nazionale.

Altre Notizie