Martedì, 18 Giugno, 2019

Bruxelles, la metro si ferma per un 'minuto di rumore'

Attentati Bruxelles, a un anno dagli attacchi il Belgio ricorda le sue vittime Domani Ales ricorda Jennifer Scintu, vittima dell'attentato di Bruxelles
Esposti Saturniano | 23 Marzo, 2017, 06:48

Un anno dopo gli attentati di Bruxelles il Belgio si ferma alle 07'58 per un momento di raccoglimento. Oltre 1.300 i feriti, di cui 226 gravi.

Un minuto di silenzio all'aeroporto Zaventem per ricordare le vittime degli attentati di un anno fa a Bruxelles.

Filippo e Mathilde poi si recheranno nella stazione della metropolitana di Maalbeek, dove alle 9:11 si fece esplodere tra la folla il fratello di Bakraoui, Khalid, uccidendo altre 16 persone. I passeggeri sono stati invitati ad applaudire mentre i treni si sono fermati tutti insieme.

La lunga giornata di commemorazioni inizia all'aeroporto, con le famiglie delle vittime, la famiglia reale e il governo belga.

GLI STUDENTI - A mezzogiorno anche le scuole della città renderanno omaggio alle vittime, e il collettivo "Tutti uniti" ha invitato i cittadini a portare un fiore e partecipare a diverse marce che convergeranno in piazza della Borsa da vari punti della città, fra cui il quartiere di Molenbeek.

LA CHIESA - Il cardinale Jozef De Kesel celebrerà una messa alle 18 nella cattedrale di Saints-Michel-et-Gudule, due ore prima che la chiesa di Saint-Jean-Baptiste di Molenbeek ospiterà un concerto interreligioso.

Altre Notizie