Giovedi, 04 Giugno, 2020

Bruxelles, la metro si ferma per un 'minuto di rumore'

Bruxelles non dimentica mercoledì un anno esatto dalle stragi Bruxelles, la metro si ferma per un 'minuto di rumore'
Esposti Saturniano | 23 Marzo, 2017, 06:48

Un anno dopo gli attentati di Bruxelles il Belgio si ferma alle 07'58 per un momento di raccoglimento. Oltre 1.300 i feriti, di cui 226 gravi.

Un minuto di silenzio all'aeroporto Zaventem per ricordare le vittime degli attentati di un anno fa a Bruxelles.

Filippo e Mathilde poi si recheranno nella stazione della metropolitana di Maalbeek, dove alle 9:11 si fece esplodere tra la folla il fratello di Bakraoui, Khalid, uccidendo altre 16 persone. I passeggeri sono stati invitati ad applaudire mentre i treni si sono fermati tutti insieme.

La lunga giornata di commemorazioni inizia all'aeroporto, con le famiglie delle vittime, la famiglia reale e il governo belga.

GLI STUDENTI - A mezzogiorno anche le scuole della città renderanno omaggio alle vittime, e il collettivo "Tutti uniti" ha invitato i cittadini a portare un fiore e partecipare a diverse marce che convergeranno in piazza della Borsa da vari punti della città, fra cui il quartiere di Molenbeek.

LA CHIESA - Il cardinale Jozef De Kesel celebrerà una messa alle 18 nella cattedrale di Saints-Michel-et-Gudule, due ore prima che la chiesa di Saint-Jean-Baptiste di Molenbeek ospiterà un concerto interreligioso.

Altre Notizie