Mercoledì, 16 Ottobre, 2019

Italia, Verdi e Petagna in conferenza: "Che emozione la Nazionale"

Serie A Serie A
Cacciopini Corbiniano | 23 Marzo, 2017, 05:55

La convocazione in Nazionale l'ha emozionato. Mi ha colpito in questi giorni di Nazionale allenarmi con grandi giocatori e l'organizzazione di tutto lo staff. Ringrazio mister Ventura perché con lo stage ci ha fatto entrare nell'ottica della Nazionale ed adesso già sappiamo quello che lui. Il 21enne attaccante dell'Atalanta racconta il momento in cui ha ricevuto la convocazione per il doppio impegno contro l'Albania (valida per le qualificazioni mondiali) e Olanda (in amichevole): "Io ero all'aeroporto e stavo partendo con l'Under 21 quando mi ha telefonato il mio team manager". Mi sono meritato il posto, mi piace giocare per la squadra... non c'è solo il gol.

Lavoro sempre molto per la squadra, ma sono al primo anno di A e non posso chiedere anche i gol. "Ma l'Atalanta, che conosceva bene il suo valore, ha deciso di riportarlo a casa e Gasperini appena l'ha visto ha deciso di trattenerlo". "Arriverà. I sacrifici pagano eccome, le esperienze precedenti in positivo o negativo sono state una palestra". Ha una struttura fisica che ha bisogno di giocare per crescere e tutte le valutazioni le faremo con il presidente Percassi, ma Petagna ha tantissime qualita' che non si puo' prospettare dove potra' arrivare. "Anche Immobile sta facendo benissimo con la Lazio, io sono il più giovane dopo Donnarumma". "E' bello guardarli, impari un sacco di cose", le parole dell'attacante italiano.

Altre Notizie