Martedì, 21 Gennaio, 2020

Gol e show, Toro ferma corsa Inter

Cacciopini Corbiniano | 19 Marzo, 2017, 02:46

Questo il grido di battaglia di Sinisa Mihajlovic, che ha presentato in conferenza stampa la sfida che vedrà opposti domani i granata e l'Inter di Stefano Pioli. Il primo colpevole sono io, sono il tecnico e non cerco scuse. I nerazzurri stanno dimostrando un'elevata compattezza, mista ad una spiccata organizzazione di gioco. "Noi siamo molto concentrati sul presente, perché ci sono ancora possibilità per toglierci soddisfazioni e gettare basi importanti per costruire qualcosa di ancora più grande". Appaiono oramai lontani i tempi di un'Inter sbiadita e confusionaria con l'olandese De Boer in sella. L'ex allenatore biancoceleste, ha poi aggiunto, che occorrerà conquistare più di ottanta punti per tentare di arrivare terzi, in quanto le prime della classe stiano mantenendo un ritmo di tutto rispetto, motivo per cui starle dietro non è affatto facile. Toro a quota 40 punti. I granata, reduci dal capitombolo di Roma contro la Lazio, stanno andando a corrente alternata, ma un pareggio come quello con l'Inter li ha ripagati parzialmente di diversi passi falsi. Volevo vedere una prova di carattere. Il raddoppio del Torino è rinviato di 3': Iturbe chiude la triangolazione con Acquah che sigla il 2-1. Come riconosciuto tanto da Mihajlovic quanto da Baselli, però, i granata potranno contare sulla maggiore solidità mostrata tra le mura amiche. Per questo, tra le probabili formazioni potrebbero esserci delle sorprese nell'undici titolare di Mihajlovic.

TORINO (4-3-3): Hart; Zappacosta, Rossettini, Moretti, Molinaro; Acquah, Lukic, Baselli; Iago, Belotti, Ljajic. Le corsie esterne saranno presidiate da D'Ambrosio e Ansaldi. Indisponibili: nessuno. Arbitro: Banti di Livorno. C'è grande attesa per quest'anticipo che preannuncia goal ed emozioni.

Tornando ai precedenti che si sono giocati a Torino, l'ultima vittoria della squadra di casa risale alla stagione 1993/94, alla partita che terminò con il risultato finale di 2-0 (gol di Poggi e Cois); l'ultima vittoria dell'Inter, invece, risale alla stagione scorsa, alla partita che finì con il risultato di 0-1 (rete decisiva di Kondogbia). All'andata furono i nerazzurri a vincere col punteggio di due a uno con una doppietta di Mauro Icardi che rispose alla rete dell'attuale capocannoniere del nostro campionato.

Altre Notizie