Venerdì, 19 Luglio, 2019

Lodi, ristoratore uccide ladro per tentato furto

Evangelisti Maggiorino | 11 Marzo, 2017, 02:57

Nonostante l'allarme i ladri, che erano almeno tre, non si siano fermati, provocando la reazione del titolare Mario Cattaneo, che vive sopra al ristorante assieme alla sua famiglia.

Un solo colpo, alla schiena, sparato da distanza ravvicinata ha ucciso il ladro che, di notte, con altri due o tre complici aveva cercato di svaligiare l'osteria con annessa tabaccheria De Amis a Casaletto Lodigiano, paese al confine tra la provincia di Lodi e Pavia. E infatti da qui riparte l'assessore regionale della Lombardia Viviana Beccalossi si deve applicare "senza indugi il 'modello-Corazzo': la giustizia faccia rapidamente il suo corso e archivi il caso, con la motivazione della legittima difesa".

Ha sorpreso i ladri nel suo ristorante a Casaletto Lodigiano e ha imbracciato il fucile da caccia per spaventarli, ma un colpo è partito e uno dei ladri è stato ferito. Cattaneo si trova ora ricoverato all'ospedale Maggiore di Lodi con lesioni a un braccio e a una gamba. Il proprietario, Cattaneo, ha sentito i rumori in cortile, si è alzato dal letto, è sceso e ha scoperto i ladri. Da lì sarebbe nata una colluttazione, culminata nella sparatoria. "Un morto è sempre una brutta notizia, ma se invece di rubare fosse andato a lavorare, quel tizio oggi sarebbe vivo". L'uomo è già stato ascoltato una prima volta, insieme alla moglie, per circa un'ora e mezza questo pomeriggio al comando provinciale dei carabinieri.

Testimone chiave un vicino di casa del 67enne, che avrebbe assistito alla scena dalla finestra della sua abitazione e avrebbe poi chiesto a Cattaneo ancora con il fucile a tracolla: "L'hai preso?".

Altre Notizie