Sabato, 07 Dicembre, 2019

Peugeot-Citroën acquista Opel per 1,3 miliardi, è la seconda casa dopo Volkswagen

Verso nozze Psa-Opel via libera da cda casa francese Verso nozze Psa-Opel via libera da cda casa francese +CLICCA PER INGRANDIRE
Esposti Saturniano | 07 Marzo, 2017, 23:53

L'operazione di cui si parlava da tempo è stata ufficializzata oggi dalla casa automobilistica francese che ha precisato di aver rilevato anche le attività finanziarie di GM Europe per 900 milioni di euro aggiuntivi ed è il risultato di diversi mesi di negoziati. Si pensa di tornare in attivo in tre anni, con un "margine operativo del 2% entro il 2020 e del 6% entro il 2026".

"Siamo fieri di unire le forze con Opel/Vauxhall e fortemente impegnati a continuare a sviluppare questa grande azienda e ad accelerare il suo risanamento", ha dichiarato Carlos Tavares, presidente di Psa, di cui lo Stato francese ha il 13,7%. Il valore dell'operazione è di 1,3 mld.

Le sinergie che saranno create "non sono basate su tagli del personale", ha spiegato in conferenza stampa il presidente di Psa, Carlos Tavares, sottolineando che "diamo alle persone una chance perché sono brave".

Il gruppo diventa così il secondo costruttore di auto in Europa, con una quota di mercato del 17%. A quanto dicono i bene informati, l'idea dei francesi e' quella di risparmiare a livello di gruppo fino a 2 miliardi di euro grazie alla condivisione di tecnologia, canali di vendita, progetti di sviluppo. "Insieme saremmo più forti".

Il gruppo Psa vola in borsa dopo l'annuncio dell'acquisizione del ramo europeo di General Motors che comprende i marchi Opel e Vauxhall. Opel ha 38 mila dipendenti divisi in sette Paesi, mentre Psa ne ha 184 mila.

La produzione cumulata di Psa e Opel raggiungerà il 17 per cento del totale europea, alle spalle del 24 per cento di Volkswagen. Intanto l'European Works Council e Ig Metall, il sindacato industriale tedesco dei metallurgici, daranno la loro approvazione all'accordo tra General Motors e Psa sulla cessione di Opel in base ai dettagli dei piani studiati per il futuro dell'azienda.

CONSEGUENZE. Pensare che si sia realizzato un qualcosa avviato, stoppato e ora definito, solo cinque anni fa, dovrebbe essere il miglior viatico per portare avanti l'altra partnership in rampa di lancio, quella cioè tra GM, rimasta di fatto senza mercato europeo e FCA.

Opel entrerà a far parte della famiglia Peugeot insieme all'inglese Vauxhall.

Altre Notizie