Venerdì, 17 Gennaio, 2020

Sampdoria, Giampaolo: "Non pensiamo al derby"

Sampdoria-Pescara diretta Sampdoria-Pescara diretta
Cacciopini Corbiniano | 03 Marzo, 2017, 18:11

"A Palermo non abbiamo fatto una buona partita".

"A Palermo non abbiamo fatto una buona partita, ma ha fatto più rumore il fatto che la Samp non abbia disputato la sua solita partita rispetto al risultato, e questo possiamo vederlo come aspetto positivo. Domani c'è un'altra partita, una partita da vincere perché sappiamo che se vogliamo avere l'ambizione di far meglio delle squadre dopo le inarrivabili il cammino non è semplice".

Un intervento lucido e puntuale, da parte di un allenatore sentitosi, forse, punto del vivo nel sentire le tante critiche piovute sulla sua Sampdoria, attualmente salda nel centro della classifica. Al primo posto c'è la maglia che indossiamo. Una fiducia, quella del club abruzzese, dimostrata dalla scelta di tenere libera la casella per un extracomunitario in attesa del tesseramento. Vi garantisco che ci sono partite nelle quali può accadere poi che le cose vadano come non ti aspetti, i pochi spettatori, avversario che fa una gara dove cerca l'impossibile. "Noi le abbiamo sempre giocate tutte prendendole di petto, e così deve essere".

SAMPDORIA (4-3-1-2): Viviano; Bereszynski, Silvestre, Skriniar, Pavlovic; Barreto, Linetty, Torreira; Fernandes; Quagliarella, Muriel.

Centrocampista centrale di grandi mezzi fisici e atletici, il giovane senegalese avrebbe stupito Zeman, che secondo quanto riporta 'Sky Sport', avrebbe spinto il Pescara a non lasciarsi sfuggire l'occasione. Bisogna pensare una partita alla volta e pensare a domenica prossima.

Su Cigarini e Torreira: "Torreira ha giocato quasi tutte le partite e ha il ritmo giusto, Luca non ha lo stesso minutaggio nelle gambe e si tratta di un ruolo particolare".

Sull'incrocio con Zeman, alla millesima partita in A. "Il fatto che arrivato alla sua età alleni ancora in A significa che ha resistito a tutte le evoluzioni del calcio, merito a lui".

Altre Notizie