Mercoledì, 23 Ottobre, 2019

MWC 2017: Sony annuncia i nuovi Xperia XZ Premium e XZs

Acerboni Ferdinando | 27 Febbraio, 2017, 14:20

Xperia XZ Premium è stato annunciato al Mobile Word Congress 2017 di Barcellona ed è uno smartphone davvero unico per alcuni aspetti. Ora però il colosso giapponese scende in campo con il nuovo Xperia XZ Premium.

Accanto allo splendido display, il nuovo telefono di punta di Sony ha anche un nuovo sistema di telecamere chiamato Motion Eye. Xperia XZ Premium è a tutti gli effetti una versione leggermente più grande dell'attuale flagship Xperia XZ ma con display da 5.5 pollici a risoluzione 4K HDR. "Guardando le specifiche tecniche di Sony Xperia XZs, si nota che si tratta di un device con schermo 5,2" Full HD, mentre quello del fratello maggiore è uno schermo 5,5" 4K. Questo permette di catturare l'esatto momento da immortalare che anche l'occhio potrebbe perdere, grazie alla selezione di quattro immagini scattate un secondo prima di cliccare. Nella parte frontale differiscono con Xperia XA1 che offre una fotocamera da 8 MP con ISO 3200, mentre XA1 Ultra offre un sensore da 16MP con ISO 6400, flash frontale e stabilizzazione ottica dell'immagine.

Se molti dei suoi diretti concorrenti si devono ancora "accontentare" dello Snapdragon 821 di Qualcomm, Sony è riuscita prima di tutti a mettere le mani sul nuovo Snapdragon 835, SoC con CPU octa-core (4 Kryo a 2.45 GHz e 4 a 1.9 GHz) affiancata dalla GPU Adreno 540 e da 4 GB di RAM, quantitativo che molti appassionati speravano essere leggermente superiore. Sembra quasi come Sony abbia progettato questa cosa per stare in un museo piuttosto che in mano di una persona.

Xperia XZ Premium sarà disponibile nelle colorazioni Luminous Chrome e Deepsea Black, a partire dalla primavera 2017.

Le cuffie integrano infatti Sony Agent, un assistente digitale che riconosce un tono di voce colloquiale per interagire con l'utente, fornendogli notifiche e rispondendo alle domande. Per questo motivo le unità demo mostrate con largo anticipo al MWC 2017 non montavano il software finale, per questo il sistema di telecamere era utilizzabile soltanto sul Xperia XZS.

Da non dimenticare la presenza anche della certificazione contro la protezione ad acqua e polvere che dunque permetterà allo smartphone di equipararsi agli altri smartphone in commercio top di gamma. Ciascuno di questi tre componenti promette molto, e se Sony riuscirà finalmente a trovare il giusto equilibrio e a fornire un dispositivo senza compromessi, l'attesa, per quanto lunga, potrebbe valere la pena.

Altre Notizie