Venerdì, 13 Dicembre, 2019

Biasin: "No di Mancini a Suning? Legittimo, bastava…"

Biasin: Biasin: "No di Mancini a Suning? Legittimo, bastava…"
Cacciopini Corbiniano | 27 Febbraio, 2017, 13:27

Sei sorpreso di quanto accaduto a Ranieri?

"Io non ho parlato con nessuno - ha detto Mancini - In Inghilterra si sono italianizzati, dopo quello che è stato fatto l'anno scorso da Ranieri è stata una decisione particolare, nonostante il momento negativo. Non credo neanche ai calciatori che giocano contro, non ne ho mai visto uno". "É una questione di motivazioni".

"Gli avevo chiesto di scaldarsi, non lo fece". Io lo chiamai e gli dissi di chiedere scusa che la finivamo lì. Alcune partite che hanno perso non meritavano di perderle. Si chiude così una delle pagine più belle della storia del calcio: il rapporto tra Ranieri e il Leicester, che ha portato alla conquista di uno scudetto che ha fatto commuovere e gioire tutto il mondo del calcio, e una storica qualificazione alla Champions League, in cui le Foxes sono ancora in corsa per un posto nei quarti di finale.

"Il miracolo è stato l'anno scorso, se ricordate la stagione precedente si erano salvati all'ultima giornata". Inoltre, hanno perso un giocatore fondamentale come Kanté senza rimpiazzarlo. Scusate, io sono andato via ad agosto. Semplicemente non c'erano le condizioni per andare avanti, c'erano situazioni che non andavano bene.

L'ex Inter ha infine svelato un retroscena che lo vede protagonista insieme proprio alla società nerazzurra: "La nuova proprietà cinese mi aveva proposto un nuovo contratto triennale, era tutto pronto, ma l'ho rifiutato". "Io ho rifiutato il contratto, dovevo solo firmarlo".

Altre Notizie