Lunedi, 21 Ottobre, 2019

Montella rivendica: "Errori arbitrali, Milan in credito in questo campionato"

Montella rivendica: Montella rivendica: "Errori arbitrali, Milan in credito in questo campionato"
Cacciopini Corbiniano | 25 Febbraio, 2017, 14:33

Alle 15 di domenica il Milan sarà ospite di un avversario contro cui ha sempre sofferto, il Sassuolo di Eusebio Di Francesco e soprattutto di Domenico Berardi, uno che contro i rossoneri si è sempre scatenato. Io non ero sicuro e quindi ho voluto avere un po' di tempo in più per valutarlo. "Stanno bene e sono disponibili per giocare domani".

Dispiaciuto per l'esonero del collega Claudio Ranieri, Vincenzo Montella è convinto che "nel calcio non ci sia riconoscenza e neanche la ricerco: penso sia giusto che un allenatore venga valutato guardando al presente e al futuro e non al passato".

Nel giorno del suo 18esimo compleanno, poi, impossibile non dedicare un pensiero a Gigio Donnarumma: "Non so se potrà diventare più forte di Buffon, ma gli auguro di fare una grande carriera come lui e vincere qualcosa in più in campo internazionale". Non se ne può più, è durato troppo questo compleanno, lasciamolo tutti un po' più in pace. Ranieri ha fatto qualcosa di irripetibile. "Credo che sia stato difficile per Allegri rinunciare a Bonucci in una partita così". Ci ritroveremo davanti un avversario che negli anni ha dimostrato di poter battere chiunque. Il momento più emozionante, a parte Doha, è stato quello di firmare per il Milan. Se così non fosse, ringrazierei per sempre Berlusconi e Galliani.

Nota di merito per Vangioni, che dopo le difficoltà iniziali sta crescendo: "E' arrivato infortunato e non si è allenato in gruppo per diverso tempo. - ha ricordato l'allenatore del Milan - Lui è un'ala che è diventato un terzino e per uno come lui non è stato facile adattarsi, ha avuto bisogno di tempo". Sono felici, i ragazzi sono molto divertenti e si sta bene insieme.

Montella prova invece a dare stimoli a Bertolacci: "E' stato fermo tanto anche lui in questa stagione". Ringrazierò sempre Galliani e Berlusconi, se dovesse esserci continuità sarei felicissimo, altrimenti sarei felice lo stesso. Dopo un infortunio le prime partite le fai bene, poi è normale avere un calo. - ha detto - Dal punto di vista mentale deve migliorare, l'obiettivo deve essere quello di non accontentarsi mai. Aspettate ancora una decina di giorni e parleremo di futuro.

"Obiettivi? I preliminari di Europa League non sono partite sulla carta difficili, quindi non sarebbe un problema qualificarsi attraverso i preliminari, anche se sarebbe meglio evitarli", ha dichiarato infine Montella.

"Al momento non è previsto nulla di particolare per salutare Berlusconi".

"Non so perchè ma nel calcio le sorprese sono sempre dietro l'angolo. Ci sta comunque di perdere contro una squadra importante come il Borussia". "Pensiamo solo al presente".

Altre Notizie