Martedì, 23 Luglio, 2019

Leicester, fine della favola: esonerato Ranieri

Leicester, fine della favola: esonerato Ranieri Leicester, fine della favola: esonerato Ranieri
Cacciopini Corbiniano | 25 Febbraio, 2017, 13:55

E quando il primo maggio 2016 il gol di Hazard all'83' ha costretto il Tottenham al pareggio contro il Chelsea, che guarda caso e' stata in passato la squadra che Ranieri aveva allenato in Premier e che l'aveva anche esonerato, lo scudetto e' diventato realta' perche' i punti di vantaggio delle 'Foxes' erano sette e mancavano solo due gare al termine del campionato. Comincia con queste parole la prima dichiarazione di Claudio Ranieri dopo l'esonero dal Leicester City. Schema semplice e efficace: le copertine vanno a Vardy e Mahrez, ma gli uomini chiave sono Kante a centrocampo e Huth in difesa. "Diliding dilidong", per dirla alla Ranieri: l'orologio non si è fermato e la mezzanotte è rintoccata inesorabile, ridando a Cenerentola la sua zucca e i suoi abiti umili. Sapevamo che il calcio poteva essere uno sport crudele, ma forse non immaginavamo che potesse spingersi a questi livelli.

"Ci sono cose che non si possono comprare", recitava la pubblicità della Mastercard. E il club, palesemente inadeguato a mettere ordine nel corso delle settimane, ha dapprima riposto completa fiducia nel tecnico (ribadita fino a pochi giorni fa) salvo poi ritenerlo l'unico responsabile per gli scarsi risultati.

La favola di Claudio Ranieri sulla panchina del Leicester è finita. "Sta pagando per il suo successo", ha evidenziato Mourinho. E dopo la sconfitta in Champions (2-1 in casa del Siviglia, risultato dunque positivo considerando il ritorno in casa) è stato ufficializzato l'esonero, attraverso un comunicato apparso sul sito del club inglese. Sono stati momenti pieni di meraviglia e gioia, che non scorderò mai. Sarei restato a vita nel club che amo e che amerò per sempre, il Leicester.

Quelli più amareggiati sono, però, i tifosi che hanno vissuto l'emozione della scalata assieme al mister l'anno scorso. Claudio, nominato allenatore nel mese di luglio 2015, ha portato le 'Foxes' al più grande trionfo in 133 anni di storia: la scorsa stagione siamo diventati campioni d'Inghilterra per la prima volta. "E' stato un privilegio e un onore essere Campione con tutti voi". "Voglio ringraziare il club, i miei giocatori e soprattutto i tifosi e la città che sono stati fantastici". Tutto cancellato, o comunque rimosso, dopo i deludenti risultati di questo inizio 2017.

Altre Notizie