Lunedi, 14 Ottobre, 2019

Anche WhatsApp copia Snapchat: arrivano gli Status

Acerboni Ferdinando | 21 Febbraio, 2017, 03:11

Il 24 febbraio del 2009 WhatsApp debuttò sull'App Store.

Queste le parole del CEO Jan Koum: "L'idea originale alla base del progetto era quella di costruire un programma che permettesse agli amici e agli altri contatti di sapere cosa stiamo facendo".

La prima versione della popolarissima app, infatti, non prevedeva il servizio di messaggistica ma si limitava ad aggiornare amici e contatti sulle nostre attività del momento.

Gli sviluppatori di WhatsApp, in concomitanza con l'ottavo compleanno del software, hanno voluto reinventare la funzione Stato.

Dopo un periodo di test durato circa tre mesi, WhatsApp ha rilasciato ufficialmente per tutti WhatsApp Stato, la nuova funzione che permette di condividere immagini, video o GIF come stato al posto delle semplici scritte utilizzate finora. Lo Stato di WhatsApp sarà in fase di rollout a partire da mercoledì prossimo dalle ore 18:00 e sarà presto disponibile per gli utenti con dispositivi con sistema operativo iOS, Android e Windows. Naturalmente, come i messaggi, anche l'aggiornamento dello Stato saranno protetti dalla crittografia end-to-end. Con l'aggiornamento dell'app verrà aperta la sezione dedicata a Status, dove si potranno vedere gli aggiornamenti di stato dei propri contatti di WhatsApp. Tutti gli aggiornamenti scompariranno dopo 24 ore. La nuova funzione nasce dal recente aggiornamento della Camera di WhatsApp, con cui è ora possibile condividere foto, video e GIF che possono essere personalizzati con emoticon, testo e disegni. "E così come accade per gli altri messaggi è possibile applicare la funzione silenzioso quando si preferisce".

Altre Notizie