Giovedi, 18 Luglio, 2019

Napoli, Sarri e de Laurentiis: botta e risposta attraverso i media

Cacciopini Corbiniano | 17 Febbraio, 2017, 00:34

Il presidente, al triplice fischio, critica il suo allenatore. Perchè è mancata la cazzimma? Gli altri erano come bloccati di fronte a questo mostro sacro che e' il Real Madrid, che non ha giocato in maniera straordinaria, anche se la nostra inadeguatezza serale poteva portare a un 5-0.

Ha persino ritirato fuori Mazzarri, De Laurentiis, riportando alla mente il suo Napoli capace di far venire i brividi al Chelsea qualche anno fa. Io sono sempre stato orgoglioso di ciò che abbiamo fatto ed ho ritenuto che il Napoli abbia concesso a me un premio per la quantità smodata di passione che mi ha sottratto a mia moglie, ai miei figli. Ha criticato la poca efficacia di Mertens, elogiando unicamente Insigne.

Mettiamo di dover presenziare ad una festa di gala: l'abito è quello elegante, i modi sono quelli cortesi d'altri tempi, il tono di voce mai troppo alto. Poi si discuterà sulle scelte dell'allenatore. Si devono cercare alternative non alla vigilia della Champions, ma prima. Lui può avere le sue idee, ma preferirei le dicesse a me. Il presidente azzurro si presenta ai microfoni di 'Premium Sport' nel post gara ed attacca tutti, soprattutto il tecnico Maurizio Sarri, colpevole di non far giocare gli ultimi acquisti del calciomercato. Dobbiamo avere una certa spregiudicatezza anche perché sappiamo che stiamo giocando con i campioni di tutto e contro una squadra stellare.

Perdere in casa del Real Madrid era abbastanza prevedibile. "Io non credo che ci sia questa grossa differenza di qualità perché i giocatori del Real hanno stipendi assurdi e impensabili". I presupposti per la gara di ritorno ci sono tutti.

"E' chiaro che con l'infortunio di Milik si e' fatta di necessita' virtu', ma poi questa scelta e' diventata importante". Al ritorno potremmo far vivere a loro una partita difficile e noi essere protagonisti di una grande serata con il calore del San Paolo. "Al San Paolo senza tante remore ci possiamo provare". Ci giocheremo le nostre chance, ma cercheremo di sbagliare meno e crearci le nostre opportunità. "Bisognava sperimentare di più, considerando la rosa che abbiamo quest'anno". Buona norma avrebbe voluto che il presidente parlasse prima a Sarri, e solo in un secondo momento (ma davvero era così necessario?) alla televisione. Non si può però sempre pensare d'avere la meglio con la difesa alta, a volte bisognerebbe cambiare modo di giocare. "Contrariamente al risultato, penso di sì".

Altre Notizie