Lunedi, 14 Ottobre, 2019

MotoGP test Australia Lorenzo: "Ci manca tanto, la mia Ducati è nervosa"

Cacciopini Corbiniano | 16 Febbraio, 2017, 18:55

Non un grande inizio per Dovizioso e la Ducati nel primo giorno della sessione di test IRTA a Phillip Island, Australia. Il pluri-iridato spagnolo, prestigioso neo-acquisto Ducati, sembra infatti incontrare delle grosse difficoltà di adattamento al rinnovato prototipo bolognese, tanto da non figurare nemmeno tra le migliori Ducati in classifica.

Andrea Dovizioso, che ha lavorato sul set-up per migliorare soprattutto il comportamento dell'anteriore senza appendici aereodinamiche, ha chiuso col quinto tempo, con un ritardo di 636 millesimi dalla virtuale pole position, preceduto dalla Honda LCR di Cal Crutchlow e dalla Ducati privata del team Pull&Bear Aspar di Alvaro Bautista, che si sta confermando sui livelli visti in Malesia. "Il pilota romagnolo oggi ha percorso 55 giri ottenendo il suo miglior tempo al 32° passaggio, in 1'29" 483 a sei decimi dal leader Vinales. Quando freno praticamente fermo la moto e così la Desmosedici fatica a curvare. Mi sentivo molto bene. "Diciamo che sono ancora molto lontano da lui ma un pelo più vicino agli altri rispetto a ieri". "Teoricamente è un circuito favorevole a Ducati anche se oggi di sicuro non lo è stato, ma noi non molliamo".

"Maverick e Marc sono su un altro pianeta in questa pista, sia nel giro secco che nel passo, ma il mio passo era per stare nel gruppo subito dietro - spiega - Si può essere ottimisti perché non siamo lontani, ma siamo anche consapevoli che non abbiamo ancora trovato quello che ci serve per lottare per la vittoria in ogni gara. Questa sera analizzerò i dati insieme ai miei tecnici e domani cercheremo di avvicinarci alle prime posizioni.".

Altre Notizie