Giovedi, 23 Febbraio, 2017

Grecia: no a 56 milioni per una sfilata di Gucci al Partenone

Atene dice no a Gucci La sfilata nell'Acropoli non si far "Sull'Acropoli non si sfila, sarebbe un'umiliazione". Atene rifiuta 56 milioni di euro offerti da Gucci
Deangelis Cassiopea | 15 Febbraio, 2017, 20:12

La Grecia ha ribadito la sacralità del suo luogo più simbolico, respingendo una richiesta della maison di moda Gucci d'organizzarvi una sfilata d'alta moda. L'offerta era cospicua: Un milione di euro per una sfilata di 15 minuti e 55 milioni per i diritti per la trasmissione dei filmati in tutto il mondo. Questi i termini di una proposta che, i promotori, erano sicuri fosse difficile da rifiutare, visto anche il più che precario stato di salute delle casse d'Atene.

"Il carattere culturale unico dei monumenti dell'Acropoli non si accorda con questo tipo di evento", si legge in un comunicato diffuso dal Kas, che ricorda lo status di patrimonio mondiale dell'Unesco del sito. Non solo, in tempo di spending review si è arrivati ad argomentare una risposta simile con frasi apparse addirittura blasfeme: "Non abbiamo bisogno di pubblicità". Serrata di scudi anche da parte della stampa locale.

Concedere l'uso dell'Acropoli sarebbe stata un'umiliazione, è questo in soldoni il pensiero del popolo greco. La Grecia e l'Acropoli non si toccano.

Altre Notizie