Domenica, 20 Ottobre, 2019

Roma, Raggi: "Berdini pensi a lavorare, la mia pazienza ha un limite"

Evangelisti Maggiorino | 15 Febbraio, 2017, 09:28

E ancora: "Dovevamo riportare la città nella piena legalità e trasparenza delle decisioni urbanistiche, invece si continua sulla strada dell'urbanistica contrattata che, come è noto, ha provocato immensi danni a Roma". "Era mia intenzione - ha scritto inoltre - servire la città mettendo a disposizione competenze e idee. Prendo atto che sono venute a mancare le condizioni per poter proseguire il mio lavoro", scrive l'urbanista in un comunicato. A scriverlo è l'assessore all'Urbanistica di Roma, Paolo Berdini, in una nota. Il club ha presentato "una revisione del progetto che ha dei caratteri fortemente innovativi" ha detto il vicesindaco Bergamo. Il vertice è stato definito costruttivo da entrambe le parti e l'assessore Berdini, da sempre oppositore del progetto potrebbe aver preso la palla al balzo per rimettere definitivamente il suo mandato nelle mani della sindaca Raggi. "Noi andiamo avanti". La sindaca di Roma ha avocato a sé le deleghe all'Urbanistica e Infrastrutture.

L'addio non è dei più dolci, inasprito dalle recriminazioni di Berdini: "Mentre le periferie sprofondano in un degrado senza fine e aumenta l'emergenza abitativa, l'unica preoccupazione sembra essere lo stadio della Roma". A chi gli chiedeva se al centro del confronto ci fosse il caso dell'assessore all'urbanistica Paolo Berdini, ha risposto: "Buongiorno".

"Se sono soddisfatto? Sì, noi abbiamo sempre detto che vogliamo fare questo progetto insieme alla città, perché è importante per la città oltre che per la Roma e quindi deve essere condiviso". Le agenzie battono la notizia quando da poco si è appreso che la quadra sullo stadio è stata trovata. Scetticismo che ora, è proprio il web ad avere: a destare perplessità è la questione delle cubature, del rischio che lo stadio occupi solo una piccola percentuale - il 15% della cubatura - e che ci sia così una speculazione edilizia che sarebbe in antitesi con i principi del Movimento. Ne è nato un tira e molla, fatto di colloqui a vuoto della sindaca e di interviste e appelli di Berdini. "Stavo parlando con due amici e il giornalista, questo piccolo mascalzone, ha carpito alcune frasi". Ma La Stampa conferma il lavoro di Federico Capurso.

Altre Notizie