Domenica, 15 Settembre, 2019

Per Credit Suisse rosso di 2,16 mld sulle sanzioni in Usa

Credit Suisse pronta a tagliare fino a 6.500 posti di lavoro Per Credit Suisse rosso di 2,16 mld sulle sanzioni in Usa
Esposti Saturniano | 15 Febbraio, 2017, 03:20

Il colosso finanziario elvetico ha riportato nel quarto trimestre del 2016 una perdita netta pari a 2,347 miliardi di franchi svizzeri, a causa principalmente della multa da 5,28 miliardi inflittagli dal Dipartimento di Giustizia statunitense per chiudere le indagini sul caso dei mutui subprime commercializzati prima della crisi finanziaria del 2008. In calo gli attivi ponderati per il rischio che a fine settembre ammontavano a 268,05 miliardi di franchi svizzeri. A pesare sui risultati di Credit Suisse sono state le spese per i contenziosi legali.

Nell'intero 2016, Credit Suisse ha assistito a una perdita netta di 2,438 miliardi, rispetto al buco di 2,944 miliardi del 2015.

Sul fronte patrimoniale il rapporto capitale CET1 è sceso dal 12% nel terzo trimestre all'11,6%, meno di quanto previsto dagli analisti. Credit Suisse punta ad un CET1 ratio del 13% entro la fine del 2018.

Sta di fatto che la perdita è stata peggiore delle attese, e ha confermato il secondo anno consecutivo di bilancio in rosso per la banca svizzera.

Il management ha proposto la distribuzione di un dividendo in contanti pari a 0,7 franchi svizzeri per azione, lo stesso ammontare assegnato lo scorso anno.

Altre Notizie