Martedì, 17 Settembre, 2019

Perugia, infermiera dorme di notte e ignora l'allarme di una neonata: licenziata

Scatta l'allarme in neonatologia infermiera interviene in ritardo e viene licenziata Perugia, infermiera dorme di notte e ignora l'allarme di una neonata: licenziata
Machelli Zaccheo | 14 Febbraio, 2017, 23:23

La neonata è stata rianimata dalle colleghe di un'altra sezione.

A Perugia licenziata in tronco per "gravità" l'infermiera che ha ritardato su una segnalazione di un'incubatrice nel reparto di neonatologia, la donna, prossima alla pensione, annuncia il ricorso contro l'ospedale. L'episodio è avvenuto a ottobre ma il provvedimento disciplinare è stato adottato meno di un mese fa. Secondo quanto si apprende l'infermiera non è intervenuta nonostante il suono ripetuto dell'allarme che segnalava criticità nella bimba.

La bimba aveva infatti delle anomalie cardiache ed era costantemente monitorata dentro un'incubatrice da apposite macchine pronte a segnalare eventuali disfunzioni. Le colleghe hanno provveduto tempestivamente con avvisare il medico di guardia per poi iniziare le manovre rianimatorie.

Nel corso dell'indagine interna che ha portato all'emissione del provvedimento disciplinare sono state acquisite le testimonianze di almeno cinque persone tra medici e infermieri presenti quella sera. Pare che nella stanza della donna sia stato rinvenuto un materasso sul quale c'è chi sospetta l'infermiera possa aver dormito mentre dal reparto di terapia semintensiva arrivava il segnale di allarme.

Il provvedimento disciplinare Il licenziamento - spiegano dal Santa Maria della Misericordia - è stato disposto dall'Ufficio procedimenti disciplinari, organo terzo dell'Azienda ospedaliera che ha la competenza su questo tipo di atti. L'Ufficio decide senza alcun condizionamento da parte della direzione generale.

Altre Notizie