Venerdì, 20 Settembre, 2019

Mamma Bossetti: inseminata a sua insaputa. La rivelazione shock COMMENTA

Massimo Bossetti Massimo Bossetti
Machelli Zaccheo | 14 Febbraio, 2017, 21:14

"Parlare di nuova prova è a dir poco discutibile, e mi creda mi sto trattenendo perché i termini che mi vengono in mente sono ben altri". Ma io non son stata con Giuseppe Guerinoni.

"La scienza non sbaglia ma io non sono stata con lui - queste le parole della donna nel corso del programma di La7 condotto da Luca Telese -Per me c'è una fecondazione assistita praticata da un ginecologo da cui andavo, ma né a me né a mio marito nessuno ha detto niente".

Ricordiamo come dopo indagini a tappeto, tramite tantissimi prelievi di DNA e grazie a quello di Giuseppe Guerinoni, gli agenti che si occupavano dell'omicidio di Yara Gambirasio sono riusciti a risalire al vero colpevole, Massimo Bossetti, ma la madre dell'uomo ha sempre negato di avere avuto rapporti con l'autista di Gorno.

La donna, racconta, non riusciva a rimanere incinta e quindi il ginecologo le avrebbe detto di 'dare una mano agli spermatozoi di mio marito' e le avrebbe inserito del 'pma del liquido seminale inconsapevolmente'.

La Arzuffi non ha però spiegato come sarebbe arrivato il seme di Guerinoni nelle mani del suo ginecologo, che oltretutto sarebbe deceduto e dunque non può essere interpellato per fornire chiarimenti in merito.

Nell'udienza di febbraio 2016 nella quale avrebbe dovuto testimoniare, si è avvalsa della facoltà di non rispondere "perché avevo addosso i media, avevo addosso di tutto e di più, ne ho sentite di tutti colori e quindi per rispetto di mio marito, dei miei figli e per me stessa ho preferito non rispondere". Aveva motivato questa decisione dicendo che doveva difendere la sua famiglia, i suoi figli e suo marito. Ed è proprio l'autista che ti porta a lavoro?" - così la nota criminologa a Intelligonews - "Francamente penso che in certi tipi di situazioni tacere sarebbe stata la cosa migliore.

Altre Notizie