Sabato, 20 Luglio, 2019

Papa nomina un 'inviato' per Medjugorje

Mons. Hoser Papa nomina un 'inviato' per Medjugorje
Evangelisti Maggiorino | 12 Febbraio, 2017, 01:52

In merito alla nomina oggi, da parte di Papa Francesco, di un inviato speciale della Santa Sede per Medjugorje, il direttore della Sala Stampa vaticana, Greg Burke, ha sottolineato che "la missione dell'inviato speciale è un segno di attenzione del Santo Padre verso i pellegrini". Medjugorje è una cittadina nel sud est della Bosnia-Erzegovina, a circa 25 chilometri da Mostar; qui il 24 giugno del 1981 sei ragazzi affermarono di aver visto la Madonna della Pace. E in questi 36 anni le apparizioni, secondo quanto riferiscono i veggenti, si ripetono costantemente, ai quali la Madonna consegna ai veggenti messaggi materni, di speranza, di preghiera, di digiuno e di conversione autentica. La Commissione ha lavorato e preparato un dossier. Una decisione dunque "più pro che contro". E a proposito del nuovo incarico, ha dichiarato: "Ho sempre servito la Chiesa, e così anche questa volta ho accettato la non facile missione a Medjugorje". Henryk Hoser, ricordando di avere già in precedenza svolto dei compiti simili in vari Paesi africani. "L'Inviato non entrerà nella questione delle apparizioni mariane, che - com'è noto - sono di competenza della Congregazione per la Dottrina della Fede, e sarà in contatto con il vescovo diocesano, i frati minori francescani - ai quali è affidata la parrocchia di Medjugorje - e con i fedeli del luogo". L'ultima affermazione di Bergoglio in questo senso è stata pubblicata qualche giorno fa sul numero 4.000 di Civiltà Cattolica dove il Papa ha espressamente detto che il concetto della "Madonna superstar non è cattolico". Sono le parole del portavoce vaticano Greg Burke, che ha sottolineato come la missione di monsignor Hoser come inviato speciale "non entra nel merito delle apparizioni mariane che sono una questione dottrinale di competenza della Congregazione della Dottrina della Fede (Cdf), che le sta ancora studiando".

Nel 2015, il Papa disse che era in procinto di prendere una decisione.

Altre Notizie