Martedì, 22 Ottobre, 2019

Zucchero: "Io, in gara a Sanremo? No, se torno perdo"

Deangelis Cassiopea | 11 Febbraio, 2017, 20:15

Quindi niente cena e con mia moglie, sposata da poco, con la mkia macchinetta ce ne siamo andati a dormire ad Arma di Taggia. "Come mi sento adesso? E allora eccomi. E tutto è rimasto uguale". Grazie a Dio non e' per tutti cosi'. Per i più giovani, invece, ci sarà il momento di Alvaro Soler che con un medley di 'Sofia', 'El misto sol' e 'Animal' animerà l'Ariston. Deve incazzarsi un po' di piu', e' una ragazza troppo buona. Una volta c'erano il Festivalbar, un Disco per l'Estate, la Gondola di Venezia, Sanremo ovviamente. Io non ho nulla contro i ragazzi, certo ci può essere qualcuno più talentuoso di un altro, ma Dio benedica i giovani.

"Io in gara al festival?" Lui come me evita le gare, perché tanto perdiamo... E non m'interessa farlo in posti prestigiosi o grandi o piccoli, l'importante e' riuscire, se continuero' ad avere delle idee, ad andare in giro per il mondo a cantare in italiano per fare un culo cosi' agli anglosassoni e agli americani che dicono che la musica rock e' di loro appartenenza e nata con loro. A seguire, riproposizione attraverso esecuzione dal vivo o attraverso registrazione dell'ultima esibizione effettuata (o di parte di questa) delle 3 canzoni nuove degli artisti della Sezione Campioni che hanno ottenuto il punteggio complessivo più elevato in classifica. "Io e Vasco non siamo tipi da Festival, che è una bestia completamente a sé; uno specchio dell'Italia modificato in positivo, che sa dare fiducia, speranza, con le canzoni che parlano d'amore".

Zucchero aprirà la finale con "Ci si arrende", poi eseguirà una nuova versione di "Partigiano Reggiano" e un duetto virtuale per omaggiare e ricordare il grande Luciano Pavarotti su Miserere.

"Non è facile votare una canzone dopo averla sentita una o due volte, come dicevo i meccanismi sono strani" commenta ancora. Altri vanno sui giornaletti insieme alla fidanzata, poi ci vanno perché la lasciano...

Riguardo una sua partecipazione: "Io, come Vasco, qui perderei. Non sarebbe più Sanremo, però".

Il nostro Adelmo partecipò al Festival di Sanremo con queste canzoni: 1982 - Una notte che vola via; 1983 - Nuvola (posizione 20); 1985 - Donne (posizione 21, sul palco con Randy Jackson Band); 1986 - Canzone triste (posizione 21). Ospite anche Carlo Cracco. "E ho forzato la Caselli a portare Bocelli con cui sono stato ad incidere fino alle 5 del mattino "Con te partirò". Perdo sicuro - se la ride, lui -. Senza nascondersi e con la solita irruenza verbale, condita da qualcuna delle paroline che sono spesso nel linguaggio di una moltitudine di italiani che poi finge di non aver mai o quasi pronunciato, Zucchero ha calamitato l'attenzione della sala stampa dell'Ariston.

Altre Notizie