Domenica, 25 Agosto, 2019

Giornata del ricordo per commemorare le vittime delle Foibe

Foibe Mattarella riceverà associazioni familiari vittime ed esuli Giornata del ricordo per commemorare le vittime delle Foibe
Esposti Saturniano | 11 Febbraio, 2017, 08:46

Celebrazioni sono in programma alla Camera dei deputati, con il Presidente Laura Boldrini, il presidente del Senato Pietro Grasso e tutti i rappresentati dei gruppi parlamentari ma anche in Campidoglio, a Roma, con il sindaco Raggi che deporrà una corona d'alloro al Milite Ignoto. Per mezzo secolo queste vicende sono state coperte da un silenzio generalizzato. "Quest'orrore, che nessuno di noi potrà mai dimenticare, raccontato dai sopravvissuti e dalla visione delle pellicole dei cineoperatori che hanno accompagnato i vigili del fuoco nell'esumazione delle salme, ha segnato in modo indelebile le nostre coscienze". Il racconto prende avvio dall'anno 1918 quando, con la vittoria nella Grande Guerra, il Regno d'Italia annette le "terre redente" tra le quali parte del Friuli, la Venezia Giulia e l'Istria, sottraendole all'Impero austroungarico, ormai imploso. Il secondo conflitto mondiale porterà a una situazione ancora più drammatica.

Come a dire che in Italia ci siano morti di serie A e di serie B, purtroppo. "Tali iniziative sono, inoltre, volte a valorizzare il patrimonio culturale, storico, letterario e artistico degli italiani dell'Istria, di Fiume e delle coste dalmate, in particolare ponendo in rilievo il contributo degli stessi, negli anni trascorsi e negli anni presenti, allo sviluppo sociale e culturale del territorio della costa nord-orientale adriatica ed altresì a preservare le tradizioni delle comunità istriano-dalmate residenti nel territorio nazionale e all'estero". Nell'invitare la cittadinanza a partecipare, l'Amministrazione comunale rammenta che quella ricordata il 10 Febbraio è ancora oggi una pagina della Storia tra le meno note. È una carneficina che testimonia l'odio politico-ideologico e la pulizia etnica voluta da Tito per eliminare dalla futura Jugoslavia i non comunisti. Così come è stato per il Giorno della Memoria, ragazze e ragazzi leggeranno brani e sarà proiettato un breve filmato curato sempre da loro e montato sulle note di un pezzo di Sergio Endrigo con i cori realizzati dalle studentesse. Più adatto a bambini un po' più grandicelli, invece, la fiction e trasmessa dalla Rai nel 2005 Il cuore nel pozzo che racconta la fuga di un gruppo di bambini dalle persecuzioni.

Altre Notizie