Domenica, 25 Agosto, 2019

Juventus, Allegri: Soddisfatto di Pjaca

Allegri Juventus, Allegri: Soddisfatto di Pjaca
Cacciopini Corbiniano | 11 Febbraio, 2017, 05:15

Il manzo Mario Mandzukic esulta dopo un goal. I gol nella ripresa di Mandzukic e Higuain. Grazie a questo successo, in una gara complicata ma comunque dominata, i bianconeri si portano a 57 punti, a +7 dalla Roma, seconda.

La trasferta in Calabria non è stata una passeggiata per i Campioni d'Italia. I rossoblù, guidati da Nicola, incappano nella sesta sconfitta interna, ma al cospetto di questa Juventus rocciosa e dalle stimmate vincenti, era alquanto proibitivo ed impossibile compiere il miracolo. Nella prima fazione la compagine calabrese chiude tutti gli spazi senza concedere nulla all'attacco dei bianconeri. Allegri non rinuncia al 4-2-3-1, inserendo Pjaca dal primo minuto in luogo di Cuadrado. In porta Cordaz, difeso da una linea a quattro che, da destra a sinistra, vede Rosi, Ceccherini, Ferrari e Mesbah, in competizione con Martella per un posto. Anche Higuain ha trovato giovamento dal nuovo modulo, in quanto, il Pipita, da centravanti puro esalta il suo KILLER INSTINCT. Allegri gli ha dato fiducia nella giornata in cui ha deciso di lasciare fuori Pjanic, che poi diventa protagonista lo stesso per un grande assist a Higuain sul 2-0.

Il Crotone non riesce a scuotersi e nel finale rischia anche il tris con la traversa centrata da Pjanic. Termina qui un match a senso unico, con la Juventus padrona del campo e con le chiavi del gioco per gli interi novanta minuti. Testa quindi allo Scida e non alla Champions, per continuare a consolidare il primo posto in attesa di nuovi passi falsi delle inseguitrici (Napoli e giallorossi hanno dimostrato di avere delle inspiegabili debacle in vari momenti della stagione). Quindi, il compito dei suoi ragazzi era quello di stare stretti e concedere poco.

La gara ha visto, come già detto, la Vecchia Signora arrembante fin dai primi minuti, ma incapace di scardinare la difesa avversaria, ben disposta dal sorprendente Davide Nicola, un allenatore in cerca di riscatto dopo le delusioni in terra pugliese con il Bari. La strada verso la salvezza per i pitagorici si fa sempre più in salita.

La pazienza è la virtù dei forti dice un vecchio detto, e deve pensarla così Massimiliano Allegri, che ha applicato alla lettera queste parole nella sua Juventus.

Altre Notizie