Venerdì, 14 Agosto, 2020

Milan, Montella: "A Bologna vittoria epica, vale oltre i tre punti"

Cacciopini Corbiniano | 10 Febbraio, 2017, 10:34

Espulsi: Paletta al 37′ e Kucka al 59′ entrambi per doppia ammonizione. Il Milan è apparso ancora convalescente ancora convalescente: la squadra di Montella ieri sera è partita a centoventi all'ora ma mano a mano ha perso entusiasmo per strada, lasciando campo al Bologna, che ha creato le palle più pericolose, soprattutto con le incursioni di Krejci e Verdi. Il Milan non è partito male, anzi, aveva condotto il gioco nei primi 10-12 minuti del primo tempo denotando però alcune lacune difensive. Siamo un bel gruppo e stasera l'abbiamo dimostrato. Ha messo in crisi la difesa del Bologna da solo, è stato determinante con la sua velocità, e può fare anche il falso nueve come Mertens, anche se è differente dal belga per caratteristiche. C'è qualcosa che non va, nella tenuta mentale di questo Milan. L'allenatore del Milan parla di singoli: "Deulofeu?". Il rischio era quello di subire una nuova batosta e di compromettere quanto di buono fatto fino a questo momento. Niente Milan, infatti, per Mirante e Okwonkwo e, giusto per rendere il compito ancora più difficile, all'appello mancherà anche Masina, out per squalifica. Il sonoro ko con il Napoli doveva suonare da 'campana' d'allarme e non semplicemente da campanello ed evidentemente i rossoblù hanno imparato la lezione. Diretta Bologna Milan: ultime notizie e formazioni.

Dopo la partita disputata contro il Bologna il Milan ha paura di perdere un giovane fuoriclasse già a fine stagione. "I ragazzi avevano voglia di vincere vera e personale e l'hanno messa a disposizione della squadra". Si tratta di Sky Go, anch'essa sviluppata anche come software per cellulari e tablet, a cui ha però affiancato la piattaforma web Now TV.

Nell'epica notte del Dall'Ara, lo spagnolo ha spiegato a tutti il perché lo si paragonava a Leo Messi durante i suoi trascorsi alla Masia: si è preso sulle spalle l'intero carico dello spennacchiato attacco milanista, orfano di un Bacca pernicioso più che inutile, ha creato i presupposti per un paio di reti abortite dall'imprecisione di Pasalic e dalla traversa, e infine ha inventato un assist immaginifico che questa volta il croato non si è potuto esimere dal buttare dentro.

Altre Notizie