Martedì, 23 Luglio, 2019

Spalletti: "Siamo passati sopra alla Fiorentina fisicamente. Siamo squadra forte, loro altrettanto"

Evangelisti Maggiorino | 10 Febbraio, 2017, 08:17

Noi oggi abbiamo pagato qualcosa e la delusione è l'aver visto che davanti avevamo una squadra forte ma abbiamo gestito in maniera anomala le occasioni che abbiamo avuto nel primo tempo. "Dobbiamo insomma ragionare così e cercare di essere positivi: mancano ancora tante partite e si può fare". Facciamo dei punti che in altri campionati basterebbero per vincere ma questi vincono sempre. Siamo quindi altrettanto competitivi, con caratteristiche diverse rispetto al passato. Per Luciano Spalletti, nonostante il 30 giugno non sia nemmeno troppo distante, sono altri i contratti che meritano la priorità.

Roma sempre più grande. "Da un punto di vista fisico siamo passati sopra alla Fiorentina anche se loro inizialmente hanno mostrato qualità".

"Come sapete non ne parlo mai, preferisco concentrarmi sul presente, su questa realtà".

Questa è una delle tue stagioni migliori? Allenatori come Allegri o Sarri, che a me piace davvero tanto, se li hai non devi lasciarteli scappare: "è la pietra dalla quale la Roma deve ripartire". Una squadra forte come la nostra è capitata in un periodo con una squadra di extraterrestri che da sei anni sta ai massimi livelli.

Sicuramente mi ha sorpreso, lo conoscevo solo di nome, ma non veniva comunque da categorie inferiori. A volte un infortunio tira l'altro, ti condizionano e non è facile uscirne: poi una volta uscito da quel tunnel stava a me ritrovare una certa condizione fisica e stava anche alla squadra sostenermi. "Il futuro a 33 anni non è un assillo, poi la società mi chiamerà e ne parleremo". A fine match sono anche arrivate le sue parole, sia sul momento della squadra che sull'allenatore Spalletti.

Altre Notizie