Domenica, 17 Novembre, 2019

Death Stranding non è un gioco VR, "in questo momento"

HideoTube – Il prossimo episodio con Mads Mikkelsen uscirà il 10 Febbraio HideoTube – Il prossimo episodio con Mads Mikkelsen uscirà il 10 Febbraio
Acerboni Ferdinando | 06 Febbraio, 2017, 16:07

In merito alla scelta di stringere una partnership proprio con Sony, Kojima ha spiegato che a spingerlo è stato il mutuo rispetto tra le due compagnie e la libertà espressiva totale che gli è stata concessa dal colosso giapponese.

E sebbene Death Stranding non abbia ancora un'effettiva data d'uscita, non si ferma di certo quella macchina perfetta che è il cervello del suo creatore: come riportato dai colleghi del portale Gamespot.com, il buon Hideo Kojima si è infatti lasciato andare ad una lunghissima intervista in cui, oltre alle origini di del gioco in questione, dibattute ieri dal nostro Gabriele nel suo articolo, ha toccato un po' tutti i punti focali dell'attualità, non lesinando sui piani per il suo futuro. Una dichiarazione che però non escluderebbe completamente la possibilità, secondo alcuni fan.

Intanto, Kojima ha precisato anche che non si tratterà di un gioco in realtà virtuale, il che esclude l'eventualità che possa concentrarsi sull'utilizzo di PlayStation VR. Ci fu persino qualcuno negli Emirati Arabi che bussò alla porta di Kojima-san offrendogli moltissimo denaro.

Sempre a proposito del titolo, ma da un punto di vista commerciale, sapevate che delle idee numerose di Kojima, il progetto Death Stranding era "il migliore per il mercato"?

Quando Hideo Kojima e Konami arrivarono al divorzio, passò un po' di tempo prima che il game designer annunciasse Death Stranding in compagnia di Andrew House, dirigente di Sony Interactive Entertainment.

Il padre di Metal Gear, ha iniziato poi a parlare dei "legami".

Altre Notizie