Giovedi, 17 Ottobre, 2019

Una Juve da Champions allunga sullo scudetto: 1-0 all'Inter

Pioli Inter Una Juve da Champions allunga sullo scudetto: 1-0 all'Inter
Evangelisti Maggiorino | 06 Febbraio, 2017, 14:21

L'ultima nota è il cartellino rosso all'indirizzo di Perisic per proteste; dopo 4′ di recupero Rizzoli fischia la fine delle ostilità allo Stadium, Juventus-Inter termina 1-0: Cuadrado decide il derby d'Italia. Alla fine una gara appassionante, troppo nervosa nel finale, con la Juventus che allunga ancora in campionato e l'Inter che si ferma dopo tanti risultati utili consecutivi. La Signora, inoltre, ha avuto una settimana piena per preparare la partita, evento rarissimo in un calendario fitto di impegni e dunque vantaggio da sfruttare al meglio visto che l'Inter, dal canto suo, ha invece affrontato (e perso) il match di Coppa con la Lazio. "Per Dybala questo è un anno importante.la scorsa stagione non gli si chiedeva niente e giocava con leggerezza, quest'anno ogni domenica è sotto osservazione ma questo fa parte del percorso che deve fare ogni grande calciatore e Paulo ha le caratteristiche per poter arrivare a vincere il Pallone d'oro.". Nella ripresa, poi, la formazione bianconera ha tenuto in mano le redini di gioco. Il nuovo sistema di Allegri sembra aver ridato smalto a un gruppo fortissimo ma apparso un po' svogliato in alcuni momenti, culminato con quella sconfitta di Firenze che sembrava davvero rimettere tutto in discussione.

Inizia su ritmi molto alti il match con Handanovic che dopo nemmeno 200 secondi si vede protagonista di un grande intervento su una sforbiciata da pochi metri di Dybala.

Inter (3-4-2-1): Handanovic 7; Murillo 6, Medel 6,5, Miranda 6; Candreva 5,5 (13′ st Eder), Gagliardini 6,5, Brozovic 6 (13′ st Kondogbia 6,5), D'Ambrosio 6; Joao Mario 6,5 (34′ st Palacio), Perisic 6,5; Icardi 6. Tutti i giocatori mi hanno dato tantissimo oggi: Bonucci e Chiellini hanno giocato un'ottima partita. E di conseguenza i migliori in campo sono stati, Chiellini per i bianconeri e Handanovic per l'Inter. "E ora dovremo fare bene, perchè il Porto è abituato a questi confronti".

Di tenore diverso, ovviamente, Pioli: "Sono arrabbiato perché nel primo tempo ci sono state decisioni nell'area della Juve che ci hanno penalizzato e anche abbastanza evidenti - alza la voce Stefano Pioli -". "Non credo ci saranno grossi stravolgimenti - ammette il tecnico della Juventus - ma i margini di miglioramento non riguardano tanto il modulo, quanto l'atteggiamento che dobbiamo avere tutti. Continuando a parlare di argentini il tecnico livornese ha affermato anche che:" Higuain e Icardi non sono i due centroavanti più forti in Italia ma sono due degli attaccanti più forti al mondo, insieme ad altri tre.

Altre Notizie