Martedì, 25 Giugno, 2019

Nidi e materne, obbligo di vaccino

Obbligo di vaccinarsi per andare a scuola presto una legge Nidi e materne, obbligo di vaccino
Machelli Zaccheo | 27 Gennaio, 2017, 10:52

"Un obiettivo che va raggiunto nello stesso momento in cui si ripartiranno le risorse stanziate a riguardo, 100 milioni di euro, dalla legge di bilancio".

Il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin ha infatti trovato l'agognata intesa con le Regioni, votata all'unanimità., per il varo di un piano nazionale sui vaccini che prevede l'impossibilità per tutti i bambini non in regola con le doverose misure profilattiche di effettuare l'iscrizione presso gli asili nido e le scuole materne su tutto il territorio nazionale, con conseguente impossibilità di aumentare lo spettro di diffusione di patologie che sembravano debellate e che iniziano a fare timidamente capolino da quando la copertura vaccinale globale è scesa sotto al soglia di sicurezza a causa delle solite menzogne e scempiaggini amplificate dal Web e dagli untori 2.0.

E' arrivato l'accordo tra Stato e Regioni sulla necessità di introdurre l'obbligo di vaccinazione in Italia. Questo l'obiettivo dichiarato dal Ministro della Salute Beatrice Lorenzin dopo l'incontro con gli assessori delle Regioni e delle Province autonome per la verifica e l'avvio del nuovo Piano nazionale della prevenzione vaccinale 2017-19. "Sono state superate le remore da parte di tutti", aggiunge entusiasta Ricciardi.

"La posizione della Regione Lombardia - ha aggiunto l'assessore - non è quella di rendere obbligatori i vaccini ma quella di rendere i cittadini consapevoli che la scelta di vaccinarsi è quella più giusta per la propria salute". Quello, appunto, dei vaccini obbligatori per tutti. Non proprio perché il Codacons, una delle maggiori associazioni di consumatori presenti in Italia, ha già annunciato battaglia e ricorrerà in ogni sede giudiziaria, anche alla Corte europea dei diritti dell'uomo, per bloccare le vaccinazioni obbligatorie in Italia perché le considera una violenza contro le famiglie. Di conseguenza fino a oggi è stato possibile frequentare la materna anche senza essere vaccinati.

L'unico problema di questo sistema è che, come esperienza insegna, per rendere davvero obbligatoria una norma o una raccomandazione, occorre istituire una sorta di sanzione da applicare in caso di trasgressione, senza la quale tutto resta lasciato al libero arbitrio dei cittadini e ognuno fa un po' come gli pare, come per altro accade piuttosto sovente negli ultimi tempi.

Altre Notizie