Domenica, 18 Agosto, 2019

Donald Trump decreta la fine dell'accordo commerciale trans-Pacifico tanto voluto da Obama

Donald Trump decreta la fine dell'accordo commerciale trans-Pacifico tanto voluto da Obama Donald Trump decreta la fine dell'accordo commerciale trans-Pacifico tanto voluto da Obama
Evangelisti Maggiorino | 24 Gennaio, 2017, 15:41

"Non smetterò mai di credere nel nostro paese e nel nostro futuro".

L'accordo era stato concepito per arginare l'espansionismo della Cina, formando un blocco che copre il 40% del Prodotto interno lordo globale e che si affaccia sul corridoio asiatico dell'Oceano Pacifico da cui transita il 50% del flusso commerciale mondiale.

Ma al centro del programma di Trump non c'è solo la politica sanitaria ed economica.

NEW YORK Quando i giornalisti venerdì sera sono stati ammessi nello Studio Ovale per assistere alle prime firme ufficiali del neo presidente Donald Trump, hanno subito notato alcuni cambiamenti: scomparse le tende rosso bordeaux, sostituite da tendaggi dorati, con filigrane blu.

Quel che "suona strano" è che con questo ordine esecutivo Donald Trump ha concesso un inaspettato regalo a quella Cina che a più riprese ha ripetutamente mostrato di voler contrastare.

È stato un discorso inquietante e arrogante: "Domineremo di nuovo il Mondo" e gli altri saranno "liberi di seguirci", "sradicheremo dalla faccia della Terra il terrorismo integralista islamico", "sconfiggeremo la droga e le malattie", della serie 'miracoli offrensi'.

L'Italia di fatto ha come fattore competitivo principale l'export (come la Germania) e come primo mercato in surplus gli Stati Uniti. Il Comandante in Capo ha minacciato di ridurre il sostegno militare ai suoi partner tradizionali (Giappone, Europa e Paesi Arabi in primis) a meno che questi non aumentino il loro impegno economico. Per troppo tempo un gruppo ristretto di persone ha gestito il governo. L'establishment ha protetto se stesso, non le imprese. Già ora attraverso internet, tutto il mondo è collegato sempre più ma presto con lo sviluppo di mezzi di movimento più veloci (vedi treni di Musk) e con l'avvento inevitabile di tecnologie di traduzione immediate, il mondo diverrà sempre più piccolo e sempre più unito. Il potere ritorna al popolo.

Per ricevere assistenza sanitaria negli Stati Uniti la ricchezza ed il reddito personale fanno la grande differenza e senza polizza sanitaria non vi è specifica copertura. Ma questo è il passato.

Oltre 200 arresti a Washington. Al fianco dei manifestanti si èra già schierato Robert De Niro. Si tratta di un'altra delle sue promesse elettorali per il "Day One", il primo giorno alla Casa Bianca.

Trump ha sommariamente processato in pubblico, sollecitando gli astanti e tutta la gente che lo seguiva alla tv a essere giurati, i presidenti suoi predecessori che sedevano dietro di lui e tutta la classe politica statunitense che assisteva al suo insediamento - tranne le decine di senatori e deputati che disertavano l'evento, non riconoscendone la legittimità o semplicemente non accettandone le scelte.

Altre Notizie