Martedì, 19 Novembre, 2019

Coppa Italia: Napoli-Spezia 3-1, gli azzurri volano ai quarti

Coppa Italia: Napoli-Spezia 3-1, gli azzurri volano ai quarti Coppa Italia: Napoli-Spezia 3-1, gli azzurri volano ai quarti
Evangelisti Maggiorino | 12 Gennaio, 2017, 04:19

Davanti ad una buona cornice di pubblico, nonostante il freddo e il poco appeal della gara, gli azzurri fanno valere la loro superiorità tecnica. Né impressiona quando al corrente la équipe, intensamente rivoluzionata, a causa di Sarri (squalificato nel giorno per giorno dei familiari 58 età, con panca il vice Calzona), ciononostante sfrutta maggior rapporto ed storia a causa di trasmodare a causa di 3-1 Spezia ha ben traslato al San Paolo. La partita si mette subito in discesa per i partenopei, che si portano in vantaggio con Zielinski già al 3'. Invece, è l'occasione giusta per vedere in campo volti nuovi. Nella ripresa uno-due micidiale degli azzurri. Al 55' il Napoli trova il meritato raddoppio: lancio con il goniometro di Insigne per Giaccherini e destro al volo che gonfia la rete bruciando il portiere ligure. Gara che vive una fase di stanca, cambi da ambo le parti con l'esordio in azzurro di Pavoletti.

NAPOLI (4-3-3): Rafael; Maggio, Tonelli, Maksimovic, Strinic; Zielinski, Diawara, Rog; Giaccherini, Gabbiadini, Insigne. Terzo gol seguente a causa di l' Samp, quanto a possibilità a causa di le valigie con strato ciononostante di recente molto nocivo. -due quanto a ko a causa di quello Spezia, a causa di Carlo ci documento inserendo Granoche, Pulzetti e Mastinu alla investigazione dell'ditta improbabile senza occuparsi di assalti a causa di Valentini e Deiola. Il Napoli, però, dimostra grande maturità abbassando i ritmi e gestendo il pallone per addormentare così la partita.

Al 23′ Giaccherini al centro per Insigne che viene anticipato da De Col, la palla si stampa sul palo. Al termine dei primi 45' il risultato è fermo sull'uno a uno, Napoli che spreca troppo sull'uno a zero e subisce il ritorno dello Spezia che con grinta e cuore trova il pari con Piccolo.

Al 32′ botta di Zielinski dalla distanza, palla alta. Dopo due minuti e venticinque dal fischio iniziale di Pairetto, lo Spezia deve però ammortizzare un colpo da ko. Napoletana un po' con bambolotto, quello Spezia a causa di parcamente indovina il sorpasso: Rafael respinge Piu.

Al 45′ ci prova Giaccherini, blocca a terra Chichizola.

L'imperativo categorico imposto da Sarri nei secondi 45' è di innalzare il ritmo e non è un caso che Gabbiadini, dopo appena 60 secondi, sfiori con un preciso diagonale il gol del vantaggio.

Al 60′ fuori Insigne, dentro Callejon.

Ieri è stata anche la giornata dell'esordio con la maglia del Napoli per Leonardo Pavoletti che al 79′ ha preso il posto di Gabbiadini.

Altre Notizie