Giovedi, 19 Settembre, 2019

Facebook, in arrivo gli annunci pubblicitari all'interno dei video

Facebook, in arrivo gli annunci pubblicitari all'interno dei video Facebook, in arrivo gli annunci pubblicitari all'interno dei video
Acerboni Ferdinando | 11 Gennaio, 2017, 03:25

Facebook sta predisponendo un nuovo modo per monetizzare, grazie all'inserimento di annunci pubblicitari nei video. Gli accordi commerciali di Facebook con gli inserzionisti andrebbero poi a copiare quelli di YouTube: il 45% dei ricavi al social ed il rimanente a chi compra lo spazio disponibile. Questa strategia è in netto contrasto con gli annunci pre-roll, cosa che permette YouTube, ma non Facebook. Questo significa che Facebook chiederà agli editori di produrre contenuti più sostanziali sulla piattaforma, in contrasto con le brevi clip che siamo abituati a vedere.

I video dovranno avere una durata minima di 90 secondi e lo stacco pubblicitario potrà interrompere la riproduzione soltanto dopo 20 secondi, due condizioni che Facebook potrebbe aver posto per un motivo ben preciso: incentivare la produzione di contenuti ricchi di sostanza e di qualità, che tengano alta l'attenzione dello spettatore fino al momento dello spot e che lo incoraggino a guardarlo tutto pur di terminare la visione.

Ci saranno alcune linee guida da seguire affinchè sarà possibile avere l'attivazione della pubblicità per i video su Facebook.

Assumendo che il video soddisfi i requisiti, sarete in grado di inserire un annuncio al suo interno.

Una brutta notizia potrebbe colpire tutti noi utenti che giorno dopo giorno guardiamo decine e decine di video su Facebook. Se da una parte questo è positivo per i creators che forniscono video originali saranno meno contenti gli utenti che, come su Youtube, saranno obbligati alla visione di un annuncio video pubblicitario nel mezzo di un filmato. Attraverso le dirette e altri strumenti, da semplice piattaforma di condivisione di messaggi e immagini, Facebook si sta trasformando in un vero e proprio canale di condivisione video.

Ancora non sappiamo quando questa funzione diventerà operativa.

Altre Notizie