Domenica, 18 Novembre, 2018

ASUS ZenFone con Snapdragon 835, la presentazione al CES 2017

ASUS ZenFone con Snapdragon 835, la presentazione al CES 2017 ASUS ZenFone con Snapdragon 835, la presentazione al CES 2017
Acerboni Ferdinando | 04 Gennaio, 2017, 18:05

Ieri Qualcomm ha ufficialmente svelato tutte le caratteristiche tecniche del suo nuovo processore, lo Snapdragon 835 di cui vi avevamo parlato nel mese di novembre in questo articolo.

Non ci resta che aspettare il CES 2017 e la conferenza stampa Qualcomm per conferme ed ulteriori notizie sul prossimo SoC top-di-gamma, a quanto pare un valido successore dell'attuale Snapdragon 821.

Con l'ultimo prodotto, l'azienda americana sta tornado a produrre un SoC octa-core, dopo aver utilizzato una configurazione quad-core per Snapdragon 820 e Snapdragon 821.

L'architettura interna sarà organizzata su otto core, in configurazione big.LITTLE: quattro core più potenti da 2.5GHz che entreranno in gioco per le operazioni più pesanti e quattro core più parsimoniosi da 1.9GHz per risparmiare energia nelle attività più leggere.

Snapdragon 835 porterà miglioramenti anche al comparto fotografico dei dispositivi, con una elaborazione più efficiente delle immagini, un auto-focus più rapido e un miglior supporto al face detection e HDR anche durante la registrazione video.

Infine, troviamo anche il nuovo modem LTE X16, al quale sarà affidato il compito di gestire il segnale ponendo un miglioramento netto in ricezione, mentre il nuovo microchip Qualcomm Haven incrementerà la Security attraverso una suite applicativa on-board che si pone come obiettivo l'identificazione selettiva delle impronte digitali e dei dati biometrici secondari dell'utilizzatore.

Teniamo a precisare che questi dettagli sono per lo più ipotesi, dato che Qualcomm non ha aperto bocca sulle modifiche apportare ai core dello Snapdragon 835.

Inoltre, grazie alla tecnologia di ricarica veloce, con 5 minuti di ricarica si garantiscono fino a 5 ore in più di autonomia della batteria mentre 15 minuti collegato al caricabatterie dovrebbero portare il livello della stessa al 50%. Da notare anche il supporto di Daydream, la piattaforma Google per funzioni di realtà virtuale di alta qualità.

La società americana si aspetta di vedere i primi dispositivi equipaggiati con lo Snapdragon 835 nella prima metà del 2017, anche se al momento non ci sono annunci ufficiali di device con questo processore. È probabile invece che sugli smartphone di HTC, LG e Samsung lo si possa avvistare anche prima: proprio quest'ultima ha collaborato in partnership con Qualcomm per lo sviluppo di smartphone di prossima generazione.

Altre Notizie