Martedì, 16 Luglio, 2019

Polizia sgombera stabile occupato a Roma: scontri

Roma scontri tra movimenti per la casa e forze dell'ordine durante uno sgombero Polizia sgombera stabile occupato a Roma: scontri
Evangelisti Maggiorino | 05 Febbraio, 2016, 07:31

Quest'oggi un gruppo di attivisti di 'Action diritti in movimento', assieme a decine di figlie in emergenza abitativa, molte delle quali sgomberate dall'occupazione abitativa di via Lauricella, hanno occupato uno stabile di uffici vuoto in via Ostiense 333

Pare che la polizia oggi, in viale Ostiense, abbia scelto di caricare, anche attraverso l'impiego di idranti e blindati. Le agenzie riportano il comunicato con le ragioni di Action: "In questi ultimi 13 anni, i movimenti di lotta per il diritto all'abitare, sono stati gli unici a costruire risposte e ad ottenere delibere". Subito dopo i tafferugli le famiglie che erano già entrate nell'edificio per occuparlo sono uscite, ripiegando in assemblea assieme al presidio che non si è interrotto neppure dopo le botte. In una nota diramata al momento dell'occupazione, gli attivisti parlano del contesto di emergenza abitativa di cui sono vittime circa 50mila famiglie: "Grazie alla determinazione di centinaia di persone che si sono organizzate resistendo agli sfratti, occupando e manifestando, dopo anni di completa assenza della politica, la regione ha stanziato i primi 200 milioni di euro per l'attuazione di un piano per l'emergenza abitativa, soldi però fermi da oltre due anni". A quanto riferisce la Questura, due poliziotti sono rimasti feriti durante gli scontri. In strada sono state anche improvvisate delle barricate con dei cassonetti della spazzatura.

Altre Notizie