Mercoledì, 20 Novembre, 2019

Trovato senza vita ricercatore italiano al Cairo

Italiano scomparso al Cairo Farnesina Probabile tragico epilogo manca conferma ufficiale Trovato senza vita ricercatore italiano al Cairo
Evangelisti Maggiorino | 04 Febbraio, 2016, 15:39

Il cadavere di Regeni, studente friulano 28enne che si trovava nella capitale egiziana per motivi di studio, è stato rinvenuto in un fosso lungo una strada, con segni di tortura secondo funzionari della sicurezza. Dal ministero fanno sapere che si attende ancora la conferma ufficiale sul ritrovamento da parte delle autorità egiziane.

LA VICENDA È stato ritrovato vicino a un fosso il corpo senza vita di Giulio Regeni, il giovane studente italiano a Cambridge, scomparso lo scorso 25 gennaio al Cairo. Il Ministro degli Affari Esteri Paolo Gentiloni ha espresso il profondo cordoglio personale e del Governo ai familiari che si trovano al Cairo e che sono stati informati di questa notizia. - Leggo.it:?Un avvocato dei diritti umani e attivista della Fondazione araba dei diritti civili e politici (Nidal), Mohamed Sobhi, racconta ad Aki - Adnkronos International di aver visto il corpo che si ritiene appartenere al giovane italiano scomparso al Cairo...

Invece per il generale Khaled Shalabi, direttore del Dipartimento investigativo di Giza non vi è alcun indizio che Giulio Regeni sia stato accoltellato o ucciso a colpi d'arma da fuoco: lo ha detto al quotidiano locale "Al Youm al Sabea".

La polizia ha constatato che "il corpo era senza documenti, totalmente nudo nella parte inferiore con tracce di torture e di ferite".

AP: SEGNI DI COLTELLO E BRUCIATURE DI SIGARETTA Sul corpo di Giulio Regeni, il ragazzo italiano trovato morto al Cairo, ci sono segni di bruciature di sigaretta, tortura, ferite da coltello e segni di una "morte lenta". Il corpo è stato portato in un obitorio del Cairo, riferiscono ancora le fonti e un dipendente dell'obitorio stesso. Il probabile tragico epilogo della vicenda del ricercatore italiano ha causato la sospensione di una missione di una sessantina di aziende italiane in corso al Cairo e guidata dal ministro dello Sviluppo Economico Federica Guidi. Regeni, assicura chi lo ha conosciuto nel suo soggiorno in Egitto, non era coinvolto in attività politiche e la scomparsa nel giorno delle manifestazione per i cinque anni dalla rivoluzione contro l'allora presidente Hosni Mubarak potrebbe essere solo una coincidenza. La Farnesina ha richiesto l'avvio immediato di un'indagine congiunta. Intervistato dalla tv Al Arabiya il legale ha spiegato che "non è chiaro se dietro la sua scomparsa ci sia un caso politico".

Le ultime notizie sugli spostamenti di Regeni Scarne le informazioni sugli ultimi minuti, poco prima delle 20 di lunedì 25 gennaio, in cui Regeni era sicuramente vivo, come riportato da alcune fonti: il giovane stava andando a trovare amici per un compleanno (circostanza confermata da un suo amico, Omar Aassad). Si era trasferito al Cairo per scrivere una tesi sull'economia egiziana presso l'American University.

Altre Notizie