Lunedi, 21 Ottobre, 2019

Beppe Grillo: "Rai fascista". E Freccero vuole ingaggiarlo

Beppe Grillo: Beppe Grillo: "Rai fascista". E Freccero vuole ingaggiarlo
Evangelisti Maggiorino | 26 Gennaio, 2016, 22:31

Grillo, censura notizie scomode governo, fascista - "La RAI è diventata una televisione fascista che censura su tutti i tg le notizie scomode per il governo che ne ha nominato i vertici come in Polonia. Nel giorno in cui il blog che porta il nome di Beppe Grillo accusa la Rai di essere nientemeno che 'fascista', dimostrando di non avere la minima cognizione del significato delle parole che usa, il componente del Cda indicato dai Cinquestelle non trova di meglio che annunciare la proposta di trasmettere in prima serata gli spettacoli teatrali di Grillo, che partiranno in concomitanza con la campagna elettorale".

Solo poche ore prima della proposta di Freccero, non proprio apprezzata dal Consiglio di amministrazione della Rai, dal blog di Grillo era partito l'ultimo attacco alla tv pubblica, rea di aver dato troppa copertura al caso Quarto e di non dedicare "nemmeno un secondo alle vicende emiliane su 'ndrangheta e Pd", ha scritto Grillo con riferimento ai sindaci di Brescello e Reggio Emilia, per poi lanciare su Twitter l'hashtag #IospengolaRai, che ha raggiunto i primi posti, trainato dai commenti dei big del Movimento. Naturalmente, vedrò il suo spettacolo a Roma, dopodiché proporrò alla Rai di riprendere il suo spettacolo in primissima serata.

Freccero, che dire? Complimenti per il tempismo.

È però arrivata l'insolita risposta della Rai, da parte del consigliere Carlo Freccero, che oggi ha lanciato il guanto di sfida al politico, di fatto invitandolo a tenere uno show in prima serata sulla prima rete della Rai. "Sarebbe un evento nonché la prova dell'indipendenza della Rai".

Non solo Grillo. Freccero vorrebbe riunire nello stesso programma, intitolato "A volte ritornano" Roberto Benigni, Adriano Celentano e Fiorello.

Altri articoli che parlano di... "Peccato non abbia pensato a Santoro, Minoli o altri", replica duro, a stretto giro, il dem Michele Anzaldi. Quattro puntate di Grillo politico vs Grillo comico, quattro di Celentano predicatore vs Celentano cantante, quattro di Benigni teologo e costituzionalista vs Benigni giullare e quattro di Fiorello showman vs Fiorello paranoico dell'audience.

Beppe Grillo contro la Rai, oppure presto di nuovo sugli schermi Rai?

Con queste premesse, sarà difficile che il progetto vada in porto.

Altre Notizie