Mercoledì, 03 Marzo, 2021

Anziana uccisa a Sassari

ViaTorres Sassari
Deangelis Cassiopea | 22 Gennaio, 2016, 21:50

I poliziotti della Squadra mobile della questura di Sassari hanno arrestato nel corso della notte Salvatore Usai, 36enne, con l'accusa di aver ucciso la zia Bonaria Sanna, 80enne, 'trovata' morta dallo stesso Usai nel suo appartamento in via Torres, nel quartiere di San Giuseppe.

L'equipe sanitaria ha constatato che la donna era morta, ma ha potuto accertare anche che il decesso era avvenuto molte ore prima, almeno 12, dalla prima analisi del medico legale Salvatore Lorenzoni, la cui ricostruzione coincide col racconto degli abitanti della zona che, all'una di notte hanno sentito le urla di zia e nipote e poi il silenzio assoluto.

Il pm che segue le indagini ha dichiarato: "Si tratta di una morte violenta". La vittima, come già anticipato si tratta di una donna di 80 anni, Bonaria Sanna, la quale è stata uccisa all'interno della sua abitazione; il corpo è stato rinvenuto sul pavimento in un lago di sangue, visto che la donna era stata colpita alla testa.

L'uomo - hanno spiegato questa mattina gli inquirenti in una conferenza stampa - ha confessato dopo ore di interrogatorio. L'arma del delitto sarebbe - a dire del reo confesso - un vaso che poi egli stesso ha gettato in un cassonetto dei rifiuti, mentre il movente sarebbe di natura economica, dovuto probabilmente al rifiuto dell'anziana di sostenere economicamente il nipote. Nei confronti di Salvatore Usai è stato così emesso un provvedimento di fermo. L'uomo è stato portato nel carcere di Sassari-Bancali.

Altre Notizie