Lunedi, 22 Luglio, 2019

Treni, da Rfi-Trenitalia 40 mln entro il 2022: saranno potenziate 5 stazioni

Firmato accordo per interventi connessi ferrovia Arcisate-Stabio Treni, da Rfi-Trenitalia 40 mln entro il 2022: saranno potenziate 5 stazioni
Evangelisti Maggiorino | 20 Gennaio, 2016, 09:09

Il secondo accordo, firmato da Roberto Maroni, Presidente Regione Lombardia, Nicola Gunnar Vincenzi, Presidente Provincia di Varese nonché Sindaco di Cantello, Angelo Pierobon Sindaco di Arcisate, Marco Cavallin Sindaco di Induno Olona e Maurizio Gentile, Amministratore Delegato di Rete Ferroviaria Italiana riguarda gli interventi, richiesti dai Comuni di Arcisate, Cantello e Induno Olona per ridurre i disagi subìti dagli abitanti dai lavori di realizzazione del collegamenti internazionale per Stabio (Svizzera).

In particolare, lungo la tratta Milano-Lecco-Tirano saranno aperti due cantieri, a Bellano e a Ponte in Valtellina.

La realizzazione della nuova fermata ferroviaria dell'Ospedale di Bergamo, la nuova fermata di interscambio con la rete Fnm di Como/Camerlata (linea Milano-Chiasso) e altri interventi per la velocizzazione e la regolarizzazione del servizio ferroviario regionale nelle linee a semplice binario Lecco-Colico-Tirano (Bellano, Ponte di Valtellina), Milano-Mortara (Abbiategrasso, Vigevano), Codogno-Mantova (Castellucchio).

Lunga 1.680 chilometri e larga 300 stazioni/fermate, la rete ferroviaria lombarda è inoltre interessata anche da un ulteriore piano di investimenti di Rfi (interventi tecnologici e infrastrutturali) per complessivi 3,8 miliardi di euro.

"E' un impegno straordinario - ha detto Sorte - per rinnovare, con un intervento massiccio, la strutture della rete ferroviaria".

Doppio appuntamento a Palazzo Lombardia per parlare del futuro delle ferrovie nel territorio regionale, con la sigla degli accordi per gli interventi volti a velocizzare e potenziare l'infrastruttura ferroviaria lungo le principali linee pendolari e per il completamento dei lavori connessi al nuovo collegamento ferroviario Arcisate - Stabio (Svizzera). L'investimento complessivo è di 6 milioni di euro e l'avvio dei cantieri è previsto entro il 2017.

Infine sulle linee Gallarate-Laverno Mombello-Luino-Pino Tronzano e Gallarate-Sesto Calende-Laveno Mombello, saranno avviati i lavori per sopprimere 15 passaggi a livello ed eliminare così le interferenze esistenti tra la rete ferroviaria e la rete stradale. Fine lavori, per fasi, entro il 2020. "Il nostro sforzo è far si che il servizio sia efficace ed affidabile". Vogliamo investire su Tpl, ben consapevoli che la rete è piuttosto satura e quindi gli investimenti servono.

Altre Notizie