Lunedi, 21 Ottobre, 2019

Forze speciali USA in Iraq

Bombe Usa su'tesoro Isis milioni dollari in cenere Forze speciali USA in Iraq
Evangelisti Maggiorino | 18 Gennaio, 2016, 16:08

In Iraq sono arrivati duecento uomini delle forze speciali Usa, per condurre le operazioni contro lo Stato islamico. "Uccideremo o cattureremo i terroristi ovunque li troveremo" ha aggiunto poi il capo del Pentagono. "L'invio di forze speciali annunciato nel mese di dicembre è ormai in atto e i soldati si apprestano a lavorare con gli iracheni per iniziare nuovi attacchi contro i militanti e i leader Isis". Gli uomini fanno parte della 101st Airborne Division (101ma Divisione aviotrasportata) che secondo i piani del pentagono schiererà circa 500 soldati tra Iraq e Kuwait. Il segretario della Difesa ha poi ricordato l'incontro della prossima settimana a Parigi con i ministri della Difesa di sei nazioni - Francia, Gran Bretagna, Australia, Germania, Italia, e Paesi Bassi. Carter ha detto che la riconquista di Raqqa in Siria e di Mosul in Iraq sarebbero la chiave della lotta contro il sedicente Stato Islamico, perché le due città rappresentano "il centro di gravità del potere militare, politico, economico e ideologico dell'Isis". Il premier iracheno Haider Al-Abadi ha commentato l'annuncio di Carter affermando che "non c'è necessità di truppe di terra straniere da combattimento" e sollecitando invece più armi, addestramento e sostegno all'esercito iracheno da parte dei partner internazionali di Baghdad.

Per quanto il numero di soldati coinvolti nell'operazione non sia altissimo il loro invio segna un incremento della pressione delle forze militari americane sull'Isis e inoltre espone l'esercito statunitense a rischi maggiori, una mossa per la quale raramente Barack Obama ha optato durante la sua presidenza.

Altre Notizie