Domenica, 20 Ottobre, 2019

Roma, calano i reati ma i cittadini vogliono più sicurezza

Vaticano Giubileo a dicembre in 500mila a San Pietro
Deangelis Cassiopea | 08 Gennaio, 2016, 04:48

Per quanto riguarda gli omicidi colposi, si è passati da 136 a 105 (-22,79%), le lesioni dolose sono scese del 13,5% (passando da 4.606 a 3.984) e le violenze sessuali sono scese del 22%, passando dalle 391 del 2014 alle 305 del 2015. Calano anche i reati predatori con i furti a -12,81per cento (da 181.020 nel 2014 a 157.839 nel 2015) e le rapine a -17,67 per cento (da 4.165 a 3.429). Lo dice il questore di Roma Nicolò D'Angelo, presentando il rapporto sulla sicurezza nella capitale. Lo ha detto il questore Nicolò D'Angelo presentando il rapporto sull'anno appena concluso. "Ma quello che manca ancora è la percezione di sicurezza dei cittadini, che è a questo punto una sfida, pur tenendo in considerazione il momento storico che stiamo vivendo". Tra le misure adottate per raggiungere l'obiettivo D'Angelo ha ricordato, oltre all'aumento delle pattuglie sul territorio, l'accensione dei lampeggianti delle pattuglie al tramonto. Ultimamente sono arrivati messaggi rispetto alla presenza scarsa di persone in occasione pubbliche iniziative ma se confrontiamo i numeri non è così: le persone partecipanti alle pubbliche iniziative nel mese di dicembre del 2015 sono state 700.676, con un aumento del 37,1% rispetto a dicembre 2014 (510.996 persone). "Sul totale, 527.900 solo nell'area di San Pietro". Secondo i dati forniti dalla Questura di Roma, nel mese di dicembre, sono state impiegate piu' risorse nel controllo del territorio. "Abbiamo sviluppato tantissimi pattugliamenti, soprattutto dopo i fatti di Francia, ma il livello si era già innalzato dopo i fatti di Charlie Hebdo di cui oggi cade l'anniversario".

Roma, 7 gen. - L'allerta terrorismo non spaventa i pellegrini del Giubileo. Non bisogna abbassare l'attenzione.

A San Pietro sono state registrate 527mila persone, che hanno potuto usufruire dell'area pedonale creata in via della Conciliazione. IN aumento invece le estorsioni, del 10,9%. Tra i più significativi si segnala il calo del 43% degli omicidi a Roma e provincia nel 2015. Nonostante il contesto nazionale registriamo un deciso aumento delle persone che hanno partecipato in sicurezza a eventi in strada, e in particolare a San Pietro dove i controlli per l'accesso si sono sempre svolti regolarmente e con scrupolo - ha sottolineato il questore D'Angelo - E c'è stata, inoltre, la massima collaborazione da parte di tutti i pellegrini. "Abbiamo effettuato 32 arresti legati alla 'ndrangheta, 200 arresti per droga e abbiamo sequestrato 600 kg di droga", ha aggiunto il Questore D'Angelo.

Altre Notizie