Mercoledì, 19 Giugno, 2019

Internet Explorer: Microsoft termina il supporto per le vecchie versioni

Microsoft manda in pensione Internet Explorer 8 9 e 10 Web & Digital
Acerboni Ferdinando | 07 Gennaio, 2016, 20:01

Questo accadrà per gli utenti che eseguono Windows 7 e Windows Server 2008 R2. Tuttavia, il passaggio a Internet Explorer 11 è l'opzione consigliata da Microsoft. La patch recentemente annunciata, porterà con sé le ultime correzioni di bug, e manderà agli utenti una notifica chiamata End of Life per suggerire l'aggiornamento a Internet Explorer 11 o Microsoft Edge, realizzato per Windows 10.

La decisione presa da Microsoft per quanto drastica possa sembrare a molti utenti ed aziende, che ancora utilizzano vecchi sistemi operativi come Windows XP, è una mossa saggia vista la scarsa compatibilità con le nuove tecnologie che ha il vecchio browser e i vari problemi di sicurezza che non è possibile risolvere.

Internet Explorer è ancora il browser web più diffuso al mondo e le sue vecchie versioni vengono per lo più utilizzate in ambito professionale per le applicazioni web. Per gli utenti, invece, solo grane nel caso in cui dovessero decidere di restare su una vecchia versione: Microsoft infatti non garantirà gli aggiornamenti di sicurezza, lasciando così alcuni buchi pericolosi. Nello stesso periodo, la quota di mercato di Google Chrome è passata dal 16,4 per cento al 32,3 per cento. Microsoft si prepara infatti a puntare in maniera definitiva ed esclusiva su Edge, il nuovo browser introdotto con Windows 10 che manderà in pensione l'ormai molto obsoleto programma per la navigazione web IE, con l'introduzione di un software più moderno, in una parola smart, dotato di funzionalità interessanti e più funzionali per gli utenti - si pensi alla possibilità di prendere annotazioni sulle pagine durante la navigazione.

Aggiungi il nostro Feed Rss per non perdere nessuna news!!!

Altre Notizie