Mercoledì, 24 Luglio, 2019

Lucia Uva come Cucchi, su Fb foto agente

Il post di Ilaria Cucchi Il post di Ilaria Cucchi
Deangelis Cassiopea | 04 Gennaio, 2016, 21:01

Cosi' su Facebook Lucia Uva illustra la fotografia di un agente che e' stato rinviato a giudizio assieme ad altri sei tra poliziotti e carabinieri per omicidio preterintenzionale in relazione alla morte di suo fratello Giuseppe, un artigiano di 43 anni, morto in ospedale dov'era stato trasportato inn trattatamento sanitario obbligatorio dopo essere stato fermato dai carabinieri e condotto in una caserma.

Ma è a leggere le motivazioni del gesto date da Ilaria Cucchi che si comprende come si sia di fronte a qualcosa di persino più preoccupante.

Come Ilaria Cucchi, anche la sorella di Giuseppe Uva ha deciso di mettere sui social una delle persone coinvolte nella morte dell'uomo deceduto nel 2008 dopo l'arresto.

Questo si chiama luigi empirio era il poliziotto che la notte del 14/6/2008 era presente nella caserma quando hanno... Ha un profilo Facebook. "Questo soggetto a Giuseppe lo conosceva molto bene...". "Mettetevelo bene in testa: noi vittime dello Stato vogliamo solo la verità è non ci fermeremo fin quando i colpevoli non verranno tutti fuori". "Non tollero la violenza, sotto qualunque forma - ha scritto - ho pubblicato questa foto solo per far capire la fisicità e la mentalità di chi gli ha fatto del male ma se volete bene a Stefano vi prego di non usare gli stessi toni che sono stati usati per lui". Era stata proprio la familiare del ragazzo morto in circostanze poco chiare nell'ottobre 2009 a pubblicare l'immagine del militare sul social per far "vedere le facce di coloro che hanno ucciso" Stefano. "Questa foto io non l'avrei mai pubblicata ma l'ho fatto solo perché la ritengo e la vedo perfettamente coerente col contenuto dei dialoghi intercettati e con gli atteggiamenti tenuti fino ad oggi dai protagonisti". Puntuali sono arrivati i commenti contro il militare indagato, con qualcuno che ha anche proposto una ronda anti-carabiniere.

Il post di Ilaria Cucchi
Il post di Ilaria Cucchi

Ilaria Cucchi è stata querelata da Francesco Tedesco, uno dei carabinieri indagati nell'ambito dell'inchiesta bis sul presunto pestaggio e conseguente morte del fratello Stefano.

A contornare il quadro, la solita presa di distanze a scoppio ritardato: "No alla violenza" precisa Ilaria Cucchi un'ora e mezza dopo aver scatenato il putiferio.

Ilaria Cucchi è un fiume in piena e intende chiarire a gran voce la sua posizione, infatti aggiunge anche: "Quella di avere pestato Stefano è stata una scelta degli autori del pestaggio".

Altre Notizie