Domenica, 16 Giugno, 2019

Meteo, arriva la neve in Lombardia

Meteo, arriva la neve in Lombardia Meteo, arriva la neve in Lombardia
Esposti Saturniano | 03 Gennaio, 2016, 01:09

A Lunedì 4 Gennaio nevicate in pianura al Nord, arriva l'INVERNO Quella che era una tendenza, qualche giorno fa, è diventata ormai una previsione e con un grado di affidabilità sempre maggiore. "La prima perturbazione raggiungerà l'Italia nel week-end e porterà piogge ed acquazzoni diffusi, specie sui versanti Tirrenici, ma anche delle nevicate in montagna, a tratti anche in pianura al Nord secondo un classico episodio invernale". Fiocchi a bassa quota cadranno anche sul Veronese, Vicentino e sui Colli Berici ed Euganei, Neve a 800 m su tutti gli Appennini, oltre che su tutte le Alpi, daranno il via alla stagione sciistica 2016 vera e propria. Neve a tratti viene segnalata a Milano, Pavia, Lodi, Verona e Piacenza; imbiancata a tratti anche l'alta Brianza. Sono inoltre in atto locali fenomeni di gelicidio o pioggia ghiacciata. "L'inverno di conseguenza si movimenta".

Nel corso della notte su domenica nevicate su Sudest Piemonte, su Nord e Sud Lombardia e sull'Emilia e Ovest Romagna; neve ancora moderata sulle Alpi e sulle Prealpi nord-orientali. "La perturbazione si sposterà nelle prossime ore al Centro Sud portando piogge, acquazzoni ma nevicate solo a quote alte". Saranno tre le perturbazioni che, nell'arco di cinque giorni interesseranno la penisola, illustrano i meteorologi del Centro Epson Meteo.

Domani, Domenica 3 Gennaio 2015, sono attese condizioni di maltempo ed instabilità atmosferica su gran parte dell'Italia.

Il peggioramento al Nord "sarà piuttosto fugace con pioggia mista a neve sulla Valpadana centro orientale, a tratti fino al piano sui settori a ridosso dei rilievi".

"Il 2016 inizia all'insegna di un radicale cambiamento meteo in Europa con il ritorno dell'inverno in Italia", ha detto il meteorologo di 3bmeteo.com Francesco Nucera, che aggiunge: "Torna il maltempo in Italia dove ci sarà un vero e proprio ribaltone meteo".

Coldiretti però lancia un allarme raccolti per il rapido abbassamento delle temperatura che avverrà nei prossimi giorni dopo che a novembre e dicembre le massime sono risultate superiori di oltre 2 gradi alla media facendo germogliare molte piante e rendendole quindi vulnerabili al freddo.

Altre Notizie