Mercoledì, 26 Giugno, 2019

Record di incassi in Italia per Quo Vado? di Zalone

Record di incassi in Italia per Quo Vado? di Zalone Record di incassi in Italia per Quo Vado? di Zalone
Esposti Saturniano | 02 Gennaio, 2016, 18:30

Checco Zalone si rivela, con l'attesissimo "Quo Vado?". Con "Quo vado?" Zalone batte anche se stesso: "Sole a catinelle", uscito il 31 ottobre 2013, aveva raccolto il primo giorno 2.354.057 euro (343.767 presenze), mentre "Che bella giornata", uscito il 5 gennaio 2011, aveva fatto segnare al botteghino nelle prime 24 ore 2.718.522 euro (410.037 presenze).

Un'iniezione di fiducia per il cinema italiano che da una spinta alle produzioni e spera in un 2016 ricco di successi come questo.

"Anche a voler essere molto ottimisti - ha continuato Valsecchi - nessuno avrebbe potuto immaginare una partenza così".

"Il dato è provvisorio per difetto - ha dichiarato all'ANSA il produttore Pietro Valsecchi - mancano all'appello circa 250 sale e supereremo così i sette milioni". Per farsi un'idea: nel suo primo giorno nei cinema italiani il nuovo film di Star Wars, Il risveglio della forza, ha incassato "solo" 1,8 milioni di euro. Un giorno però tutto cambia.

Si tratta di una performance veramente unica che conferma l'eccezionalità di Checco Zalone nel panorama cinematografico italiano.

Checco, pur di non rinunciare al posto fisso, sceglie di andare a lavorare nel freddissimo Polo Nord. Lì, in una base scientifica italiana, Checco conosce la ricercatrice Valeria (Eleonora Giovanardi) e s'innamora perdutamente di lei.

Quo Vado? è sicuramente il lungometraggio più pretenzioso finora interpretato da Checco Zalone la cui narrazione si può tranquillamente dividere in due parti: la prima in cui lo humor volgare e incalzante del comico racconta la vita agiata del dipendente pubblico e bamboccione e la seconda nella quale, con la stessa dose di amarezza e semplicistica satira, si punta più sui buoni sentimenti e sul romanticismo.

Altre Notizie